Pensione anticipata: versare i contributi che mancano tutti insieme? Ecco quando è possibile

Ecco come accedere alla pensione anticipata versando i contributi in un’unica soluzione: con i contributi da riscatto.

L’idea di versare tutti insieme i contributi che mancano per poter accedere alla pensione anticipata è venuta a molti soprattutto ora che il trattamento non prevede un’età minima di accesso ma solo con il requisito contributivo, che nel 2018 è di 42 anni e 10 mesi per gli uomini e di 41 anni e 10 mesi per le donne.

Visto che a partire dal 1 gennaio 2019 il requisito contributivo subirà un aumento di 5 mesi la corsa alla pensione anticipata è, per molti, nel 2018 e sono tanti quelli che cercano di ottenerla prima del 31 dicembre.

Come fare a perfezionare il requisito contributivo subito?

E’ possibile farlo solo nel caso che gli anni di contributi che mancano a raggiungerlo possono essere riscattati ovvere se sono presenti periodi passati che possono essere coperti volontariamente pagando l’onere da riscatto, come ad esempio per il corso di laurea o per periodi non coperti da contribuzione.

Se i periodi da coprire, invece, sono futurim non è possibile farlo anticipatamente in un’unica soluzione versamdo i contributi volontari.

Quando si può, quindi, andare in pensione subito versando i contributi in un’unica soluzione?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.