Pensione: come calcolare l’importo dell’assegno pensionistico

Prima di andare in pensione bisognerebbe fare attenzione all’importo dell’assegno. Per non perdere l’opportunità d’incrementare la retribuzione.

Prima di decidere quando andare in pensione e, per non perdere l’opportunità d’incrementare la retribuzione è opportuno eseguire una simulazione. Per valutare attentamente quale sarà l’ammontare corrispondente all’importo dell’assegno pensionistico. Come? Attraverso una ricostruzione che calcoli esattamente il totale della cifra che andrà a formare la base della pensione.

Nel complesso, si tratta di giungere a delle decisioni in anticipo, in quanto, conoscendo la somma dell’assegno pensionistico, è possibile decidere se attendere ancora, o valutare ulteriori movimenti che porterebbero a incrementare gli introiti. In buona sostanza si gioca con astuzia, infatti, conoscendo l’importo della pensione il contribuente può vagliare l’ipotesi di aumentare la retribuzione, con l’aggiunta di varie tipologie di pensioni integrative.

Cosa sapere online dal portale dell’Inps sulla pensione?

Per sapere quale sarà l’importo dell’assegno che l’INPS procederà a erogare, si può utilizzare il portale dedicato dell’Istituto ed eseguire una sorta si simulazione del computo della pensione. Infatti, entrando nel sito dell’INPS con le proprie credenziali, posizionandosi sull’icona “la mia pensione futura”, è possibile richiedere una riproduzione dell’ammontare dell’assegno. C’è da dire che non tutti i lavoratori possono recuperare queste informazioni. Si tratta, di una ricostruzione possibile per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata e alla Gestione Dirigenti comparto industriale. Alla riproduzione del computo dell’assegno pensionistico dal sito INPS possono accedere anche i lavoratori con regolari versamenti contributivi nei fondi dell’Istituto.

La simulazione del computo dell’assegno pensionistico: una stima precisa

In sostanza, il lavoratore che intende conoscere in anticipo l’importo della pensione, può utilizzare il sito dell’Istituto. Una simulazione eseguita direttamente dal sistema, porta in evidenza l’ammontare giusto dei contributi regolarmente versati. Nel caso di anomalie, o di discrepanze è possibile segnalare gli errori per rettificare il giusto ammontare.

Il computo dell’importo dell’assegno pensionistico si basa su 3 elementi mutabili, ma nello stesso tempo essenziali, quali:

  • età anagrafica del contribuente che esegue la simulazione;
  • la mansione del lavoratore, nonché la carriera professionale;
  • la retribuzione percepita che concorre alla formazione del reddito.

La ricostruzione che esegue il calcolatore sulla pensione, fornisce i primi dati che riportano all’età pensionabile e, sulla data possibile di accesso a un piano di pensionamento. Infine, il lavoratore può confrontare la simmetria fra l’importo presumibile della pensione e l’ultima retribuzione percepita.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein