Pensione con 17 anni di contributi: cosa fare?

Con soli 17 anni di contributi è molto difficile accedere alla pensione di vecchiaia. Ne occorrono almeno 20 versati.

Per chi non è in possesso di almeno 20 anni di contributi la possibilità di accedere alla pensione, anche una volta compiuti i 67 anni, è molto remota. Esistono delle misure che permettono il pensionamento anche con meno di 20 anni di contributi ma richiedono dei requisiti talmente stringenti che la platea dei possibili beneficiari è davvero molto limitata.

Pensione con 17 anni di contributi

Una nostra lettrice ci scrive: Salve, io ho lavorato presso un casa di cura privata a Bari , dal 93 al 2010, posso sapere cosa mi spetta? Grazie

Se  i suoi contributi sono solo quelli relativi a questo lavoro, purtroppo non raggiunge i 20 anni di contributi che danno la possibilità di accedere alla pensione di vecchiaia. Senza i 20 anni di contributi l’accesso alle pensione è consentito soltanto tramite le 3 deroghe Amato che richiedono:

  • per la prima almeno 15 anni di contributi versati prima del 1992
  • per la seconda di aver ottenuto, prima la fine del 1992, l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari
  • per la terza che si abbia un’anzianità contributiva di almeno 25 anni e che almeno 10 anni di contributi siano stati versati senza raggiungere le 52 settimane annue.

In tutti e 3 i casi, penso che non rientri nelle pensioni quindicenni sopra elencate.

Un’altra possibilità di pensionamento senza i 20 anni di contributi è data dalla pensione di vecchiaia contributiva al raggiungimento dei 71 anni per chi ha almeno 5 anni di contributi, ma i contributi devono essere stati versati tutti dopo il 31 dicembre 1995. Anche in questo caso non rientra nella misura.

Non specificando quanti anni ha non so neanche quanti anni le mancano per poter accedere alla pensione di vecchiaia, ma le anticipo che se non riesce a reperire i 3 anni di contributi che le mancano al raggiungimento dei 20 anni minimi richiesti, al compimento dei 67 anni non le spetterà alcuna pensione. Se è, quindi, nella possibilità di farlo le consiglio di trovare un impiego che le permetta il versamento dei 3 anni di contributi mancanti, in caso contrario può chiedere l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari per 3 anni.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.