Pensione con 20 anni di contributi e massimo 59 anni di età

Andare in pensione con 20 anni di contributi e un’età che va dai 57 ai 59 anni, è possibile, analizziamo quali possibilità ci sono?

È possibile accedere alla pensione con 20 anni di contributi a 67 anni, ma se si vuole accedere al pensionamento prima dei 67 anni, esiste qualche misura pensionistica che lo permette? Rispondiamo a questa domanda analizzando tre possibilità di pensionamento rispondendo alle domande dei nostri lettori. 

Domande dei lettori

1) Vorrei sapere o 57 anni e 27 d contributi versati lavoro in una azienda tessile vorrei sapere quando andrò in pensione grazie

2) Ho 58 anni e 25 di contributi, posso andare in pensione e quando. Grazie

3) Gentile Redazione, vi porgo gentile domanda per il mio caso che ha 59 anni di età e ho lavorato per 20 anni .! C’è qualche opportunità per andare in pensione. In attesa di una vostra gentile risposta cordiali.

4) Ciao, ho 20 anni contributo ho 58 anni posso andare in pensione, io lavoro faccio operatori ecologico detto la mia mansione autista la mia retribuzione mensile 1400 euro quando posso prendere di pensione mese

5) Vorrei sapere o 57 anni e 27 d contributi versati lavoro in una azienda tessile vorrei sapere quando andrò in pensione grazie

6) Ho 58 anni e 25 di contributi. Posso andare in pensione e quando. Grazie

Ho raggruppato tutte le domande in un’unica risposta perché tutte con la stessa domanda, come accedere al pensionamento con 20 di contributi con un’età che va dai 57 ai 59 anni.

Pensione di vecchiaia

Venti anni di contributi sono il minimo richiesti per poter accedere alla pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età. Quindi, con raggiungimento dei due requisiti: 67 anni di età e 20 anni di contributi si accede alla pensione di vecchiaia.

Anticipata contributiva

Con 20 anni di contributi è possibile anche accedere anche alla pensione anticipata contributiva ma non è per tutti. Questa misura prevede il raggiungimento di un’età anagrafica di 64 anni e che i contributi maturati siano stati versati dopo il 1996 oppure nel caso in cui si possa optare al computo nella gestione separata. Il calcolo dell’assegno è effettuato interamente con il sistema contributivo. 

Pensionamento con la RITA

C’è anche un’altra misura che permette l’accesso anticipo di 5 o 10 anni dall’età pensionabile, si tratta della Rendita Integrativa Temporanea Anticipata. Anche questa misura non è per tutti, bisogna aver aderito ad un fondo previdenziale assistenziale. I requisiti richiesti per questa misura unica nel suo genere sono:

Anticipo massimo di 5 anni (62 anni)
• Cessazione del rapporto di lavoro (autonomo o dipendente)
• Non più di 5 anni alla maturazione dell’età pensionabile (accessibile dal 2020 a 62 anni)
• Requisito contributivo minimo di 20 anni
• 5 anni di contributi versati in un fondo pensione. 

Anticipo massimo di 10 anni (57 anni)
• Inoccupazione superiore a 24 mesi (successiva alla cessazione del lavoro)
• Non più di 10 anni alla maturazione dell’età per la pensione di vecchiaia (accessibile dal 2020 a 57 anni)
• Requisito contributivo minimo di 20 anni
• 5 anni di contributi versati in un fondo pensione.

Consiglio di leggere: Pensionamento con la RITA: requisiti, aspetto fiscale e convenienza, guida completa

Conclusione

Consiglio di controllare il proprio estratto contributivo per vedere se è possibile entrare nella pensione anticipata contributiva, inoltre se avete contratto un fondo previdenziale assistenziale di valutare anche l’alternativa della rendita. In riferimento all’importo dell’assegno non è possibile stabilirlo tutto dipende dal tipo di misura e dalla carriera lavorativa. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”