Pensione con 20 anni di contributi: tutte le misure che lo consentono

Ci sono diverse misure che permettono la pensione con 20 anni di contributi: scopriamo quali sono e quali requisiti richiedono.

Con 20 anni di contributi, come ormai tutti ben sappiamo, è possibile accedere alla pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età. Esistono, però, delle misure che permettono, sempre con 20 anni di contributi, di anticipare la pensione rispetto ai 67 anni. Scopriamo quali sono, come funzionano e per chi possono essere utili.

Pensione con 20 anni di contributi

Un nostro lettore ci scrive:

Buona sera, volevo avere notizie circa la possibilità di andare in pensione con 20 anni di contributi, io dovrei averne di più  di 20 ed ho 52 anni di eta’.  Quanti anni di età occorrono per poter fare richiesta?. Grazie per la risposta.

Come annunciato in apertura esistono diverse misure che permettono, con soli 20 anni di contributi, di accedere alla pensione prima dei 67 anni. Le anticipo subito, però, che a 52 anni nessun pensionamento è possibile con 20 anni di contributi.

Una delle misure che consente il pensionamento con soli 20 anni di contributi è la pensione anticipata contributiva che richiede almeno 64 anni di età e 20 anni di contributi tutti versati dopo il 31 dicembre 1995. Anche se fosse in possesso del requisito contributivo, in ogni caso dovrebbe attendere altri 12 anni per accedere alla misura.

Altra misura che consente il pensionamento con questa anzianità contributiva è la pensione di vecchiaia anticipata, misura riservata solo ai lavoratori del settore privato con invalidità civile pari o superiore all’80%. In questo caso il pensionamento si può centrare a 56 anni per le donne e 61 anni per gli uomini. Se non è invalido con percentuale di almeno l’80% non può assolutamente accedere a questa misura.

Altra forma di prepensionamento con almeno 20 anni di contributi è consentita dalla RITA: non si tratta di una vera e propria pensione quanto di un accompagnamento alla pensione di vecchiaia grazie ad una rendita. La misura è accessibile solo a chi è titolare di un fondo di previdenza complementare in cui siano stati versati almeno 5 anni di contributi e permette l’accesso a 57 anni a chi è disoccupato da almeno 24 mesi e a 62 anni a chi ancora è in servizio. Anche in questo caso se non è titolare di un fondo previdenziale complementare non può accedere alla misura.

Come abbiamo anticipato a inizio articolo, poi, si può accedere alla pensione di vecchiaia con 20 anni di contributi ma solo al compimento dei 67 anni di età.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.