Pensione con 64 anni di età: ecco quando è possibile

Quali misure permettono il pensionamento con 64 anni di età? Vediamo quali sono e quali requisiti richiedono.

Non sempre è possibile, ma esistono delle misure che permettono il pensionamento anticipato con 63 o 64 anni se in possesso di determinati requisiti. Vediamo quali sono le misure che permettono l’accesso alla pensione con 64 anni di età (ed in alcuni casi anche con 63 anni) e quali requisiti sono richiesti per la quiescenza.

Pensione a 64 anni

Una nostra lettrice ci chiede:

Buonasera ho 64 anni 32 di contributi, quando posso andare in pensione, grazie

Non sapendo molti dei requisiti essenziali per indicarle quale metodo di pensionamento potrebbe essere utile al suo caso le elenco quelli che potrebbero interessarle. Esistono diverse misure che permettono il pensionamento con 64 anni di età ed andrò ad elencargliele di seguito spiegandole a quali può accedere eventualmente.

La prima misura che consente il pensionamento, naturalmente, è la pensione anticipata “ordinaria” che richiede 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e un anno in meno per le donne indipendentemente dall’età. A questa misura non può accedere a causa della mancanza del requisito contributivo.

Stesso discorso per la quota 41, riservata ai lavoratori precoci con 41 anni di contributi e appartenenti a determinate categorie di lavoratori tutelati.

Una misura in cui potrebbe rientrare è l’Ape sociale che richiede almeno 63 anni di età unitamente ad almeno 30 anni di contributi ma riservata soltanto a lavoratori disoccupati, caregiver, disabili, lavoratori usuranti e lavoratori gravosi. Se non rientra in questi profili tutelati non può accedere al pensionamento con l’Ape sociale.

Una misura a cui può accedere sicuramente è l’Ape volontario che richiede un minimo di almeno 20 anni di contributi ed almeno 63 anni di età (la misura è in scadenza il prossimo 31 dicembre). Non si tratta di un vero e proprio pensionamento anticipata ma più che altro di un prestito a garanzia pensionistica che permette di anticipare fino a 4 anni rispetto alla pensione di vecchiaia. Il prestito che consente l’anticipo è erogato dalle banche ed andrà restituito al compimento dell’età per accedere alla pensione di vecchiaia, maggiorato degli interessi, con micro prelievi sulla futura pensione.

L’ultima misura che consente un pensionamento con 64 anni è la pensione anticipata contributiva che richiede almeno 64 anni di età ed almeno 20 anni di contributi. La misura, essendo contributiva, però è applicabile soltanto a coloro che non hanno contributi versati prima del 1 gennaio 1996. Nel suo caso, purtroppo, avendo 32 anni di contributi maturati, suppongo abbia iniziato a versare contributi prima di tale data e, di conseguenza è escluso dalla misura.

Per approfondire è possibile leggere: Pensione a 64 anni: anticipata contributiva o Ape volontario?

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.