Pensione con 8 anni di contributi: quali possibilità

Quali possibilità ci sono di accedere al pensionamento per chi ha soltanto 8 anni di contribuzione versata?

Per accedere al pensionamento è necessario rispettare i requisiti contributivi ed anagrafici richiesti dalle varia misure. In ogni caso, con meno di 20 anni di contributi diventa molto difficile aver diritto ad un qualsiasi pensionamento. Vediamo il caso.

Pensione con 8 anni di contributi

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno, sono una dipendente pubblica del ministero dell’interno dal 2015 e ho 52 anni con invalidità del 100%. Complessivamente ho 8 anni di contributi…..Quanto tempo prima posso chiedere di andare in pensione? Sono sufficienti 5 anni di lavoro pubblico e 3 privato per usufruirne? Grazie anticipatamente di una eventuale risposta

Con 8 anni di contributi, purtroppo, non ha diritto ad alcuna pensione, almeno nell’immediato.

L’unica misura cui può accedere, se i suoi contributi sono stati tutti versati dopo il 31 dicembre 1995, è la pensione di vecchiaia contributiva che richiede un minimo di 5 anni di contributi e permette il pensionamento di vecchiaia al compimento dei 71 anni di età

Al momento questa è l’unica forma di pensione cui può accedere se decidesse di smettere di lavorare.

Pur avendo un’invalidità riconosciuta del 100%, essendo una dipendente pubblica se non le viene riconosciuta l’inabilità permanente a qualsiasi proficuo lavoro non ha possibilità di ricevere pensione di invalidità.

In ogni caso ha diritto al riconoscimento di 2 mesi di contribuzione figurativa per ogni anno lavorato con invalidità superiore al 74%.

L’alternativa di pensionamento nel suo caso, essendo ancora molto giovane, è continuare a lavorare per qualche altro anno raggiungendo i 20 anni di contributi necessari per accedere al pensionamento (sommando anche gli eventuali contributi figurativi derivanti dalla maggiorazione per gli invalidi per la quale dovrà presentare domanda di riconoscimento contestualmente a quella di pensione).

Se riesce a lavorare altri 10 anni (per i quali le spetterebbero 20 mesi di contribuzione figurativa) potrebbe accedere al pensionamento al compimento dei 64 anni con 20 anni di contributi grazie alla pensione anticipata contributiva (sempre che i suoi contributi siano stati versato dal 1996 in poi).

Questa la soluzione più rapida per un pensionamento, in alternativa o la pensione a 67 anni sempre con 20 anni di contributi o quella a 71 anni con almeno 5 anni di contributi.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.