Pensione con Ape social, senza proroga fin quando è possibile?

L’Ape sociale è una misura che permette il pensionamento anticipato di 4 anni rispetto ai 67 anni: vediamo fino a quando è possibile accedervi.

La pensione Ape sociale permette l’accesso, a determinate categorie di lavoratori, alle pensione anticipata con soli 63 anni di età e con 30 anni di contributi (per usuranti e gravosi ne sono richiesti 36 di anni). La misura permette, quindi, l’anticipo rispetto alla pensione di vecchiaia, di ben 3 anni anche se l’erogazione della pensione per i 4 anni di anticipo ha dei tetti di limite ed è corrisposta per 12 mensilità anzichè per 13.

Pensione Ape social: requisiti maturati entro quando?

Una nostra lettrice, proprio a proposito dell’Ape sociale, ci chiede informazioni per il pensionamento del marito scrivendo: Buongiorno, vorrei alcune informazioni rispetto alla richiesta della pensione ape social. Precisamente mio marito compie 63 anni il 12 febbraio 2020 e ha maturato oltre 30 anni contributi. Ha un contratto di lavoro fino al 30 di settembre e dovrebbe far richiesta della naspi. Ha diritto alla pensione nel 2020 o questa legge e’ stata cancellata?Grazie della cortese risposta

La pensione Ape Sociale è una misura sperimentale in vigore fino al 31 dicembre 2019. Per poter accedere, quindi, è necessario che i 63 anni e il requisito contributivo (più l’eventuale requisito appartenente alla categoria) siano raggiunti entro il 31 dicembre 2019. 

Per i lavoratori disoccupati, poichè suo marito dovrebbe accedere come disoccupato, è richiesto l’aver terminato da almeno 3 mesi la fruizione della Naspi spettante. Poichè suo marito raggiunge sia i 63 anni che il requisito della disoccupazione nel 2020, dovrà attendere, in ogni caso, che sia pubblicata la nuova legge di Bilancio per capire se l’Ape sociale sarà prorogata oltre il 31 dicembre di quest’anno e se saranno confermati i requisiti richiesti. 

In base alle norme attualmente in vigore, quindi, non potrebbe accedere all’Ape sociale (ma neanche a quello volontario che richiede sempre 63 anni e scade il 31 dicembre 2019). l’alternativa resta quella della pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età.

Leggi anche: Pensione: cumulabilità tra APE sociale, beneficio “precoci” e accesso alla pensione in salvaguardia, le novità INPS


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.