Pensione con Ape sociale entro il 2020: come accedere e recuperare contributi mancanti

Come accedere all’Ape sociale con la proroga della misura per il 2020 contenuta nella legge di Bilancio pubblicata da poco.

La Legge di Bilancio 2020 ha previsto la proroga dell’Ape Sociale anche per tutto il 2020. I requisiti restano gli stessi e possono, quindi, accedere al pensionamento con 63 anni di età ed almeno 30 anni di contributi invalidi, caregiver e disoccupati. Mentre occorrono almeno 36 ani di contributi per usuranti e gravosi.

Pensione con proroga Ape sociale

Due nostri lettori ci scrivono:

  1. Buona sera, Mia sorella ha 63 anni è disoccupata dal 2009 e ha circa 27 anni di contributi. Da cinque anni bada nostra madre 24/24 a casa sua ed è ormai logora di tutte le attenzioni che le presta.  Nessuno ci ha mai detto che la mamma avrebbe dovuto versare i contributi per lei per arrivare ai 30 anni necessari per la pensione. Quindi, cosa si può fare per non aspettare 67 anni? C’è qualche legge per poterci arrivare prima a questa pensione per una donna che non ha più nulla da chiedere alla sua vita? Grazie!Il fratello
  2. Buon giorno, sono disoccupato dal 2010…ho 64 anni….con  34/35 anni di contributi…che possibilità ho per poter andare in pensione prima della pensione di vecchiaia a 67 anni ??

Ricordiamo, prima di rispondere ai nostri utenti, che per accedere all’Ape sociale sono necessari almeno 63 anni di età, almeno 30 anni di contributi per disoccupati, caregiver ed invalidi ed almeno 36 anni di contributi per gravosi ed usuranti.

1)Sua mamma non era obbligata all’obbligo del versamento dei contributi, anche se la cosa avrebbe fatto molto comodo a sua sorella dal punto di vista contributivo. Sua sorella  potrebbe accedere alla pensione con l’Ape sociale con almeno 30 anni di contributi se sua mamma è titolare di legge 104, articolo 3, comma 3, Può accedere alla misura, infatti, solo il caregiver che si prende cura di un familiare convivente gravemente disabile in base alla legge 104. Il problema principale, però, restano i 3 anni di contributi mancanti per accedere al pensionamento. Purtroppo anche versando i contributi volontari sua sorella impiegherebbe 3 anni per raggiungere i 30 anni di contributi e al momento l’Ape sociale è stata prorogata soltanto fino al 31 dicembre 2020. L’unica alternativa è vedere se nella vita lavorativa di sua sorella esistono dei periodi che possono essere riscattati onerosamente (anni di studio, periodi di disoccupazione tra un contratto a tempo determinato e l’altro ecc…) Per valutare al meglio la situazione vi consiglio di rivolgervi ad un patronato che potrà assistere nel cercare la soluzione migliore per recuperare i 3 anni di contributi mancante per permettere a sua sorella di pensionarsi nel corso del 2020.

2) Se al termine del suo ultimo rapporto di lavoro ha percepito l’indennità di disoccupazione spettante per intero e dopo non ha avuto alcun altro rapporto di lavoro potrebbe accedere al pensionamento fin da subito con l’Ape sociale visto che i requisiti richiesti sia anagrafici che contributivi sono in suo possesso.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.