Pensione con solo 10 anni di contributi è possibile, ecco le alternative

Accedere alla pensione con solo 10 anni di contributi è possibile, analizziamo quali sono le alternative e i contributi in quali anni devono risultare.

La pensione è un rebus per molti, addentrarsi nella burocrazia pensionistica è davvero difficile. Molti i lavoratori che arrivano al capolinea con una carriera discontinua alle spalle e il più delle volte non riescono a raggiungere il minimo contributivo richiesto per il pensionamento. Analizziamo il caso di un nostro lettore: Mi scusi volevo chiederle: mia moglie ha 10 anni di contributi Inps da autonoma ed ha 70 anni le aspetta una pensione.

Scopriamo quali possibilità ci sono con 10 anni di contributi versati nella gestione separata.

Pensione con 10 anni di contributi lavoratore autonomo

Chi ha lavorato come autonomo e possiede contributi versati in gestione previdenziali diverse, tra queste rientra anche la gestione separata. È possibile per chi ha contributi versati in più gestione far confluire tutti i contributi nella gestione separata e quindi, ottenere, anche la pensione con almeno 5 anni di contributi. Con dieci anni di contributi, si può accedere alla pensione nella gestione separata.

Bisogna fare attenzione in quanto chi possiede contributi versati prima del 1996, può ottenere la pensione di vecchiaia contributiva con un requisito contributivo non inferiore a 15 anni. Questo perché la pensione è prevista con l’opzione contributiva, inoltre sono richiesti il possesso di meno 18 anni di contributi prima del 31 dicembre 1995 e almeno cinque anni versati dal 1° gennaio 1996.

Consigliamo di approfondire con la guida: Pensione contributiva: tutte le tipologie di trattamento

Pensione vecchiaia contributiva

Chi ha solo 10 anni di contributi, può comunque andare in pensione con la pensione di vecchiaia contributiva, per questa misura sono richiesti un minimo di cinque anni. Questa pensione può essere richiesta dal 2019 con 71 anni di età.

Negli anni successivi è previsto un incremento dell’età pensionabile pari a 3 mesi ogni biennio a seconda dell’adeguamento della speranza di vita.

Per questa misura pensionistica non è richiesta una misura minima di accesso (assegno minimo) ma servono almeno 5 anni di contributi.

Possono fare domanda i lavoratori soggetti al calcolo con sistema contributivo. È previsto un limite, infatti, non possono accedervi tutti i lavoratori,  per chi ha iniziato a lavorare prima del 1996 non  può chiederla con solo 10 anni di contributi, in quanto deve aderire all’Opzione contributiva Dini che richieste l’accesso con un minimo di 15 anni di contributi.

Requisiti opzione contributiva Dini 

Riepilogando i requisiti richiesti sono:

I requisiti per beneficiare di questa deroga sono di

  • aver maturato almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995
  • maturato almeno un contributo prima del 31 dicembre 1995
  • aver maturato almeno 5 anni di contributi dopo il 1996

Conclusione

Le consiglio di  verificare l’estratto conto contributivo di sua moglie, si può fare aiutare anche da un patronato, che dovrà constatare gli anni di contribuzione in base al periodo di versamento se prima o dopo al 1996. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”