Pensione deroghe Amato o opzione Dini con riscatto laurea, le possibilità

Pensioni in deroga alla Legge Fornero: conviene attendere 20 anni per pensionarsi con l’opzione Dini?

Abbiamo già affrontato in passato l’argomento delle pensioni quindicenni che permettono il pensionamento con almeno 15 anni di contributi nel rispetto, però, dei requisiti richiesti per l’accesso. Tali possibilità sono offerte dalle deroghe alla Legge Fornero costituite dalla Legge Amato e dell’opzione Dini. Cerchiamo di capire come funzionano tali possibilità

Pensione in deroga

Un nostro lettore ci scrive:

Buongiorno
Vorrei sapere se posso optare per la riforma Amato o Dini e poter andare in pensione.
Ho 48 anni ho contributi accreditati dal 2002 e ad oggi ho versato 17 anni di contributi.
Potrei riscattare la laurea (ho cominciato il mio corso di studi nel 1989).
Se riscatto almeno un anno del corso di studi (magari il 1990) valgono i requisiti previsti dalle opzioni Amati e Dini e quindi basterebbero i 15 anni di contributi ?
E a quanti anni andrei in pensione?
Grazie.

E’ bene precisa innanzitutto che le pensioni con le 3 deroghe Amato e con l’opzione Dini non sono altro che deroghe alla pensione di vecchiaia. Sono accessibili, quindi, soltanto al compimento dei 67 anni (più eventuale adeguamento alla speranza di vita Istat).

Riscattando un anno di studi universitari che si collocherebbero precedentemente al 1996, potrebbe accedere al pensionamento, sempre al compimento dei 67 anni, con l’opzione Dini che richiede:

  • meno di 18 anni di contributi maturati prima del 1996
  • avere almeno 1 contributi versato prima del 1 gennaio 1996
  • almeno 5 anni di contributi versati dopo il 1996
  • 67 anni di età
  • che l’assegno pensionistico sia pari ad almeno 1,2 volte il minino INPS 

Quello che mi chiedo, mancandole circa 20 anni per il pensionamento, è se le convenga veramente scegliere l’opzione Dini riscattando un anno di contributi senza sapere se tra 20 anni questa misura sarà ancora in vigore. Se si dovesse, in qualche modo, superare la legge Fornero con una qualsiasi riforma previdenziale, infatti, cadrebbero anche le possibilità di pensionamento in deroga a tale legge.Tanto vale, a mio avviso, lavorare ancora per raggiungere qualche altro tipo di pensionamento tenendo conto che, in ogni caso, prima dei 62 anni l’accesso alla pensione è possibile soltanto avendo versato 42 anni e 10 mesi di contributi (pensione anticipata).


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.