Pensione di invalidità 2020 con doppio assegno, possibile?

Pensione di invalidità 2020 e la possibilità di un doppio assegno, chiarimenti e risposta ad un lettore, in base alle ultime modifiche normative.

La pensione di invalidità 2020 tutela i lavoratori disabili solo se hanno una particolare percentuale invalidante, lo stesso discorso è considerato per l’assegno ordinario di invalidità. La pensione di invalidità fa parte delle pensioni news  2020 ed è riservata ai dipendenti del settore privato, mentre per i dipendenti del pubblico impiego sono tutelati dalla pensione di inabilità. Poi ci sono i professionisti iscritti ai vari ordini che per accedere alla pensione di invalidità.  

Pensione di invalidità 2020, assegno di invalidità e  pensione di inabilità

La pensione di invalidità, è destinata solo ai lavoratori del settore privato con una a percentuale invalidante superiore all’80%. I lavoratori del settore pubblico possono accedere alla pensione di inabilità lavorativa valutata da una commissione medica legale.

Per l’assegno ordinario di invalidità la percentuale richiesta è più bassa, deve essere superiore al 74%.

Rispondiamo ad un lettore che fa parte di un ordine professionale.

Invalidità e ordine professionale

Buonasera, volevo avere, fosse possibile, un consiglio dalla dott.ssa Angelina Tortora, grazie

Sono un veterinario di 66 anni affetto da sclerosi multipla con 2/3 di disabilità e con una pensione di invalidità dal mio ordine di 380 euro al mese e cerco di sopravvivere lavorando come posso in un ambulatorio veterinario con tanta difficoltà, premetto che non posso andare in pensione perchè mi sono iscritto tardi al mio ordine in quanto avevo una borsa di studio x 5 anni c/o l’istituto zooprofilattico sperimentale e quindi potrò andare in pensione nel 2027; volevo saper se posso accedere ad una pensione di invalidità dall’INPS, grazie anticipate.

Mi dispiace, ma a mio avviso non può accedere alla pensione di invalidità Inps. Lei già percepisce la pensione invalidità dell’ordine Enpav che prevede in caso di invalidità con una riduzione della capacità professionale a meno di un terzo (66,67%)  la corresponsione di un assegno con un minimo di cinque anni di contributi versati.

Se le sue condizioni peggiorano potrebbe accedere alla pensione di inabilità del suo ordine, la percentuale invalidante deve essere totale al 100% e deve essere  valutata da una commissione medico legale.

Questo tipo di pensione prevede la cessazione dell’attività lavorativa. L’assegno pensionistico con la pensione di inabilità è corrisposto per l’intero importo di pensione derivante dal calcolo finale.

Quindi, in base a tutti i contributi maturati.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”