Pensione di invalidità a 62 anni: requisiti e domanda

Pensione di invalidità a 62 anni con 20 anni di contributi, per accedere è importante la percentuale invalidante, ecco alcuni chiarimenti su questa misura.

La pensione di invalidità a 62 anni, è possibile? Scopriamo come questa misura pensionistica a tutela dei lavoratori invalidi, permette di anticipare la pensione sei anni prima dell’età pensionabile richiesta per la pensione di vecchiaia che nel 2020 (67 anni). La pensione di invalidità è solo per i lavoratori del settore privato con una percentuale invalidante superiore all’80%. Oltre alla percentuale dell’invalidità sono richiesti il perfezionamento di altri requisiti scopriamolo insieme rispondendo ad un nostro lettore.

Pensione di invalidità a 62 anni

Un lettore ci ha posto la seguente domanda: Ho 62 e più sono invalido civile percepisco 290.00 mensili avendo 36 anni di contributi versati, posso accedere per avere la pensione di vecchiaia? Sono disoccupato da 13 anni.

Analizziamo i requisiti richiesti e la possibilità di inoltrare domanda della pensioni di invalidità a 62 anni.

Requisiti: età e contributi

I requisiti richiesti per la pensione di invalidità sono:

  • percentuale invalidante superiore all’80%;
  • età se uomini di 61 anni, se donne a 56 anni;
  • anzianità contributiva minima di 20 anni.

Lavoratori non vedenti, se tali da prima di essere iscritti all’AGO o con almeno 10 anni di contributi dopo l’insorgenza della cecità:

  • età di 55 anni (uomini)
  • età di 50 anni (donne)

Lavoratori non vedenti, in tutti gli altri casi

  • età di 60 anni (uomini)
  • età di 55 anni (donne)

Aumento dei requisiti per adeguamento all’aspettativa di vita

La pensione di invalidità fa parte delle pensioni news del 2020 rispetto al blocco dell’adeguamento dell’aspettativa di vita per molte forme pensionistiche, questa misura invece, è soggetta all’adeguamento all’aspettativa di vita e, inoltre, questo trattamento pensionistico è soggetto alla disciplina delle finestre mobili di 12 mesi dal perfezionamento dei requisiti, questo significa che per  ottenere il primo rateo pensionistico, bisognerà attendere 12 mesi. 

Lo stato di invalidità deve essere effettuato dagli uffici sanitari Inps con la valutazione di una commissione medico legale.  

Lei può fare domanda della  pensione di invalidità se la sua percentuale invalidante è superiore all’80%.

Bisogna precisare che  l’assegno ordinario di invalidità che percepisce, al compimento dell’età pensionabile richiesta per la pensione di vecchiaia, viene trasformato d’ufficio in pensione di vecchiaia considerando tutti i contributi maturati nell’intera vita lavorativa.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”