Pensione di invalidità: solo per i cittadini residenti in Italia?

Lo Stato ha l’obbligo di versare la pensione di invalidità solo al cittadino residente nel territorio italiano.

La pensione di invalidità civile viene concessa esclusivamente al cittadino regolarmente residente nel territorio nazionale, così come sancito dall’art. 10-bis, comma 1, del Regolamento CEE n. 1247/1992. Non è possibile esportare le “prestazioni speciali, previdenziali o assistenziali”, in quanto, non hanno una base contributiva. Di conseguenza, vengono pagate solo dallo Stato membro comunitario, sul principio della residenza del cittadino richiedente.

La Corte di Cassazione, in seguito all’ordinanza n. 21901/2018, si è espressa in materia assistenziale sul ricorso dell’INPS condannato al pagamento della pensione di invalidità civile agli eredi dell’avente diritto.

La Corte territoriale in un primo momento ha respinto tutte le eccezioni poste in essere dall’INPS, che  rimarcava il concetto della mancata residenza dell’avente diritto in Italia. Infatti, il presunto titolare della prestazione risultava residente all’estero, già da svariati anni prima dell’avvenuto decesso. L’INPS avvalendosi del procedimento di Cassazione ha proceduto a denunciare non solo la violazione, ma bensì la falsa attuazione dell’articolo 10 bis del regolamento CEE del 14 giugno 1971.

L’Istituto previdenziale, ha provveduto a dimostrare che né il diretto interessato avente diritto alla prestazione, né i suoi eredi sempre residenti all’estero, possono richiedere l’erogazione delle somme di pensione di invalidità, per il periodo espresso nel contenzioso.

Rimarcando, il concetto basilare che resta requisito fondamentale per il diritto all’istanza previdenziale speciale non contributiva, l’effettiva residenza sul territorio dello Stato.

Pensione di invalidità: non va esportata all’estero anche se Stato membro

La materia comunitaria sulla disciplina della sicurezza sociale, si fonda sulla base che le prestazioni speciali, sia assistenziali che previdenziali, in denaro, non avendo un fondo contributivo, vengono versate dallo Stato membro in cui l’avente diritto ha espressamente formulato la richiesta, sulla base dell’effettiva residenza di quest’ultimo. Di conseguenza, la legislazione dispone la inesportabilità delle prestazioni speciali negli altri Stati, seppur facenti parte dell’Unione europea.

la pensione di invalidità è inesportabile

Quali sono le prestazioni inesportabili in Italia?

Lo Stato italiano dichiara inesportabili le seguenti prestazioni a carattere speciale, quali:

  • pensioni sociali;
  • gli assegni e le indennità ai mutilati e invalidi civili;
  • le pensioni e le indennità ai sordomuti;
  • le pensioni e le indennità ciechi civili;
  • l’integrazione alle pensioni minima e dell’assegno di invalidità;
  • assegno sociale;
  • maggiorazione sociale;

Sulla base dell’art. 10-bis, comma 1, del Regolamento CEE n. 1247 del 1992, non sono esportabili presso un altro Stato comunitario, cioè facente parte dell’Unione europea, le prestazioni speciali che siano assistenziali o previdenziali, in denaro, senza il vincolo del principio contributivo. Con il risultato che devono essere pagate solo dallo Stato membro in cui il diretto interessato risiede regolarmente.

In questo caso esplicito, la pensione di invalidità civile non spetta a nessun titolo al cittadino,  poiché residente al di fuori del territorio nazionale italiano.

Leggi anche:

Pensione Quota 100: previsti per donne e precoci una carrellata di sconti

Pensione all’estero: il Portogallo si conferma paradiso fiscale?


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein