Pensione di maggio pagamento anticipato: non per le banche

Pensione di maggio con pagamento anticipato: dal 27 aprile al 2 maggio è possibile andare all’Ufficio Postale. Ecco invece, per chi ha accredito.

Anche per il pagamento della pensione del mese di maggio Poste Italiane ha fato sapere che si partirà con l’erogazione agli sportelli dal  giorno 27 aprile fino al 2 maggio, in base alla lettera iniziale del proprio cognome. Per sapere quando dovrete recarvi allo sportello dell’ufficio postale, quindi, potrete consultare il seguente articolo: Pensione di maggio pagamento dal 27 aprile. Molti, però, sono i lettori che, titolari di un conto corrente, ci chiedono chiarimenti sulla data di accredito. Vediamo si rispondere ai dubbi.

Pensione di maggio: quando il pagamento?

Alcuni lettori ci hanno scritto in proposito per sapere quando avverrà l’accredito della propria pensione:

Pensione. La pensione il mese corrente. Aprile la pensione quando sarà accreditata ho letto che e stata firmata un’ordinanza anche per le banche. Anche li si creano assembramenti. In attesa di una vostra risposta buona giornata

Il pagamento della pensione in modalità scaglionata dal 27 aprile al 2 maggio avviene solo negli uffici postali, deputati all’erogazione della pensione in contanti a coloro che non hanno accredito diretto su conto corrente o libretto di risparmio. Per chi ha l’accredito il problema delle file non si pone perchè la pensione può essere prelevata tranquillamente dallo sportello ATM sia dell’ufficio postale che della banca. Gli assembramenti, quindi, si rischiano solo per coloro che vanno a ritirare la pensione in contanti allo sportello. Non esiste, comunque, nessuna ordinanza che preveda l’accredito anticipato della pensione di maggio per chi ha conto corrente bancario. Dovrà attendere il 4 maggio, primo giorno bancabile del mese.

Io ho l’accredito della pensione sulla PostePay Evolution, è vero che la pensione di maggio sarà a disposizione dal 27 aprile?

Assolutamente si, per titolari di accredito di pensione su PostePay Evolution e su Conto Banco Posta l’accredito della pensione avviene il 27 aprile. Avrà a disposizione la sua pensione, quindi, già da oggi.

Io sono molto anziana (ho quasi 90 anni) e prendo la pensione tutti i mesi alla Posta. I miei figli, che abitano lontani da me, mi hanno suggerito di non recarmi  alla Posta per non fare la fila e per non rischiare di ammalarmi del virus. Mi hanno detto che posso chiedere ai Carabinieri di prendere la pensione. Sapete dirmi come posso fare?

I suoi figli hanno assolutamente ragione, non deve uscire per tutelare la sua salute. Può chiamare o l’ufficio postale più vicino a casa sua o la stazione dei Carabinieri di competenza. Dovrà firmare una delega ai  Carabinieri, valida solo per il mese di maggio, che potranno recarsi all’Ufficio postale al posto suo per prelevare la sua pensione. Poi gliela porteranno direttamente a casa. Per saperne di più e scaricare la delega leggere:Pensione: te la portano a casa i Carabinieri, ecco la delega

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.