Pensione di reversibilità: mi spetta se ho accudito i genitori fino alla morte?

La pensione di reversibilità può spettare ai figli che si sono presi cura dei genitori fino alla loro morte?

La pensione di reversibilità spetta ai superstiti del pensionato defunto. Il primo beneficiario della misura è il coniuge ma in alcuni casi spettano anche ai figli minorenni e maggiorenni. Vediamo, rispondendo alla domanda di un lettore, quando la reversibilità può essere pagata, dall’INPS, ai figli.

Pensione di reversibilità ai figli

Un nostro lettore ci chiede:

Buongiorno, ho accudito i miei genitori fino alla loro morte, mio padre percepiva la pensione di lavoratore statale (faceva il bidello) mia madre percepiva solo l’accompagnamento, io ho 61 anni è gli ultimi 2 anni ero in disoccupazione, essendo scaduto il contratto di lavoro, per occuparmi dei miei genitori, la domanda è, avrei diritto alla pensione di reversibilità? Tenga presente chi i miei genitori erano molto anziani ed inabili a tutto. Grazie ad eventuale risposta.

La pensione di reversibilità è una prestazione che l’INPS eroga, a domanda, ai superstiti del pensionato deceduto. In presenza del coniuge, la misura spetta a quest’ultimo; se ci sono figli minorenni, studenti fino a 26 anni o inabili, la quota spettante al coniuge viene maggiorata in percentuale.

Ai figli la prestazione spetta, in mancanza del coniuge, solo nei seguenti casi:

  • se al momento del decesso del pensionato sono minorenni
  • se al momento del decesso del pensionato sono studenti universitari fino a 26 anni e solo per gli studi in corso regolamentare
  • se sono totalmente inabili a proficuo lavoro ed erano mantenuti dal genitore prima del decesso.

In ogni caso è fondamentale la vivenza a carico del genitore deceduto e il mantenimento da parte di quest’ultimo.

Nel suo caso, purtroppo, l’essersi preso cura dei suoi genitori fino al loro decesso, il fatto che fossero anziani e inabili non è d’aiuto nel diritto di percezione della pensione di reversibilità. La misura non le spetta poichè, come lei stesso chiarisce affermando di essere in disoccupazione, lei non era a suo carico e non rientra in nessuna delle casistiche sopra elencate che danno diritto ai figli alla percezione della pensione ai superstiti.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.