Pensione di vecchiaia a 67 anni c’è anche la finestra mobile?

Pensione di vecchiaia a 67 anni e 20 anni di contributi, bisogna attendere anche una finestra mobile per ottenere l’assegno pensionistico? Scopriamolo.

La pensione di vecchiaia è un trattamento previdenziale corrisposta dall’Inps ai lavoratori dipendenti, iscritti alla gestione separata, appartenenti a fondi esclusivi, ecc. La pensione di vecchiaia fa parte delle pensioni news del 2020

Requisiti 2020 della pensione di vecchiaia

Per accedere alla pensione di vecchiaia bisogna aver maturato un requisito contributivo di minimo venti anni. La legge Fornero con il decreto legge numero 201/2011 ha aumentato il requisito anagrafico. Possono accedere alla pensione di vecchiaia i lavoratori dipendenti del settore pubblico o privato, nonché i lavoratori autonomi che possono vantare una contribuzione dal 1° gennaio 2019, in questo caso l’assegno è calcolato con il sistema retributivo, e devono perfezionare un’età anagrafica di 67 anni.

Adeguamento alla speranza di vita Istat

Il requisito anagrafico è sottoposto all’adeguamento all’aspettativa di vita Istat. Il primo aumento è stato di tre mesi, il secondo nel 2016 è stato di quattro mesi; il terzo scattano nel 2019 è stato di cinque mesi; il quarto adeguamento è previsto per il primo gennaio 2021 – 2022 sarà nullo, questo significa che i requisiti resteranno invariati: 67 anni di età e 20 di contributi. Mentre, l’adeguamento per il:

2023-2024 sarà di tre mesi: 67 anni e 3 mesi;

nel 2025 – 2026 sarà di tre mesi: 67 anni e 6 mesi;

nel 2027-2028 sarà di tre mesi: 67 anni e 9 mesi;

nel 2029-2030 sarà di tre mesi: 68 anni;

nel 2031-2032 sarà di un mese: 68 anni e 1 mese; 

nel 2033-2034 sarà di due mesi: 68 anni e 3 mesi;

nel 2035-2036 sarà di due mesi: 68 anni e 5 mesi;

nel 2037-2038 sarà di due mesi: 68 anni e 7 mesi;

e così via, con un aumento costante di due mesi,  fino ad arrivare nel 2049-2050 a 69 anni e 7 mesi di età.

Finestre mobili  

Un  lettore ci chiede: “Buongiorno, faccio 67 anni di età a ottobre e ho 23 anni di contributi, posso fare domanda di pensione, bisogna attendere la finestra?

Non è prevista nessuna finestra di uscita, la pensione decorre dal primo giorno del mese successivo a quello nel quale il lavoratore ha compiuto l’età pensionabile. Per accedere alla pensione è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro dipendente. 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”