Pensione docenti e personale ATA: ecco come presentare la domanda

Il 30 dicembre 2019 è la data entro la quale il personale del comparto scuola può inviare la domanda di pensione. Ecco le modalità.

È stata pubblicata la circolare del MIUR  che indica il 30 dicembre 2019 come data di scadenza per presentare la domanda per la pensione per il personale del comparto scuola. Ecco di cosa si tratta.

Pensione 2020 comparto scuola

Nella circolare MIUR n. 50487 dell’11 dicembre 2019, è indicata la data di scadenza entro cui, tassativamente, devono essere presentate le domande di pensionamento e cessazione dal servizio che, come abbiamo detto, è il 30 dicembre 2019. Dopo tale data, le domande non verranno più accettate.

Solo per i dirigenti scolastici, come indicato sempre nella circolare, il termine di scadenza è il 28 febbraio 2020.

Inoltre, sempre entro la stessa data, possono essere revocate le domande presentate precedentemente.

Devono presentare la domanda entro il 30 dicembre, anche coloro che chiedono il passaggio da tempo pieno a parziale, avendo i requisiti per la pensione anticipata (donne: 41 anni e 10 mesi; uomini: 40 anni e 10 mesi), ma che non hanno ancora compiuto 65 anni di età.

La richiesta dovrà essere presentata utilizzando due istanze Polis:

  1. la prima contiene le domande di cessazione dal servizio consuete;
  2. la seconda, invece, le domande formulate ai sensi dell’art.4 del D. L. 28 gennaio 2019 n. 4, convertito in legge n. 26 del 28 marzo 2019, maturazione pensione “quota 100”.

In presenza di entrambe le domande, quella riguardante “quota 100” sarà considerata secondaria.

Inoltre, nella richiesta, gli interessati devono anche esprimere la cessazione del servizio nel caso in cui non potrà essere concesso loro il part-time.

Come presentare domanda

Possono presentare domanda tutto il personale del comparto scuola, dirigenti scolastici, personale docente, educativo, ATA e insegnante di religione, attraverso queste due modalità:

  • i dirigenti scolastici, personale docente, educativo, ATA e gli insegnanti di religione devono utilizzare la piattaforma web Polis Istanze online, disponibile sul sito del Ministero www.istruzione.it.
  • il personale delle province di Trento, Bolzano e Aosta devono inviare la domanda cartacea direttamente alla sede scolastica.  Sarà, poi, quest’ultima che provvederà a inoltrarla ai competenti uffici territoriali.

Invece, al personale in servizio all’estero è consentito l’invio della domanda in modalità cartacea. La scadenza è fissata sempre per il 30 dicembre 2019.

Pensione comparto scuola: INPS e APE sociale

Contemporaneamente alla compilazione dell’istanza in Polis, gli interessati dovranno inoltrare domanda di pensione all’INPS via web autenticandosi tramite PIN personale.

Infine, il personale scolastico interessato all’accesso all’APE sociale o alla pensione anticipata per lavoro gravoso, una volta ottenuto il riconoscimento dall’INPS, può presentare domanda di pensionamento in modalità cartacea con effetto dal 1 settembre 2020.

Leggi anche: Pensione comparto scuola, anno scolastico, domanda e decorrenza


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp