Pensione e lavoro usurante: la domanda e i requisiti

In pensione per chi svolge lavori usuranti e ha maturato 41 anni di contributi, quando deve inoltrare la domanda? Ecco alcune indicazioni in base anche ai requisiti maturati.

Pensione anticipata per chi svolge un lavoro usurante, analizziamo questa misura che fa parte delle pensioni news, in seguito ad una domanda di un nostro lettore: “Svolgo lavoro usurante se ho i 41 anni a giugno 2021 quando deve essere fatta la domanda per pensione anticipata grazie”

Pensione e lavoro usurante con quota 41: ecco quando fare domanda

La pensione anticipata quota 41 destinata ai lavoratori precoci possono presentare domanda ogni anno entro il 1° marzo e solo in caso di verifica positiva dell’istanza, presentare domanda di pensione anticipata. Le domande di pensionamento possono essere presentate anche dopo il 1° marzo ma non oltre il 30 novembre di ciascun anno, e sono considerate “istanze tardive”, verranno prese in considerazione soltanto in base alla copertura finanziaria stanziata nell’anno. 

I requisiti richiesti

Per poter accedere a questa forma pensionistica bisogna rispettare requisiti specifici, nel dettaglio:

possono fare domanda coloro che hanno maturato un anno di contributi prima del compimento del diciannovesimo anno di età (lavoratori precoci);

i lavoratori che hanno un’anzianità contributiva di 41 anni, di cui 35 anni di contributi utili;

i lavoratori che si trovano in una di queste quattro tutele:

lavoratori disabili con una percentuale invalidante del 74% in su;

lavoratori che assistono un familiare con handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3) da almeno sei mesi, è richiesta la convivenza con il familiare d’assistere. 

lavoratori che hanno svolto mansioni usuranti o gravose. 

lavoratori che hanno perso involontariamente il lavoro (anche per giusta causa) e hanno terminato di percepire l’indennità di disoccupazione da almeno tre mesi. 

Conclusione

Lei se rispetta i requisiti indicati può fare domanda alla maturazione del requisito contributivo. La domanda deve essere presentate online direttamente dall’interessato tramite il pin Inps accedendo al servizio dedicato, oppure tramite patronato o anche tramite il servizio di call center al numero 803 164 –  06 164 164 da rete mobile.

La pensione quota 41 per i lavoratori precoci è soggetta ad una finestra di tre mesi dal perfezionamento dei requisiti, questo significa che dovrà attendere tre mesi prima di percepire il rateo pensionistico. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”