Pensione estera per i rimpatriati nel Sud, nuove agevolazioni redditi nel Decreto Crescita

Pensione estera e agevolazioni per i rimpatriati al Sud, la Legge 58/2019, di conversione del decreto Crescita, ha modificato il regime opzionale

Pensione estera e agevolazioni per i rimpatriati al Sud, la Legge 58/2019, di conversione del decreto Crescita, ha modificato il regime opzionale introdotto dalla legge di Bilancio 2019 a favore dei titolari di redditi di pensione estera che trasferiscono la residenza fiscale nel Mezzogiorno. In particolare è ampliato l’ambito oggettivo di applicazione dell’agevolazione, consentendone la fruizione per i redditi prodotti all’estero secondo i criteri di cui all’art. 165, c. 2 Tuir ed estendendo la validità dell’opzione da 5 a 9 periodi di imposta.

Pensione estera: le modifiche nel Decreto Crescita

Nello specifico la Legge 145/2018 prevede un regime opzionale riservato alle persone fisiche titolari di reddito di pensione erogato da un ente previdenziale estero che si trasferiscono o tornano in Italia dopo almeno 5 anni; con il decreto Crescita i 5 anni sono passati a 9 anni.

Tale regime consente di tassare con un’aliquota forfettaria del 7% i redditi percepiti oltreconfine ed esenta dagli obblighi di compilazione del quadro RW e dal pagamento di Ivie e Ivafe.

Pensione all’estero, l’opzione per il rientro


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”