Pensione: nasconde all’Inps la morte della madre per 10 anni per continuare ad incassarla

Per 10 anni percepisce la pensione della madre morta perchè non comunica all’Inps il decesso.

Una donna per 10 anni ha nascosto all’Inps la morte della madre, titolare di  3 pensioni, per continuare ad incassarle.

Pensione di cittadinanzaSerena Giovannetti, di 50 anni, ritirava con delega le 3 pensioni della madre, alla morte della madre, nel 2006 si è limitata a non informare l’Inps del decesso per continuare ad incassare le somme. L’Istituto, così, per 10 anni, fino al 2016, ha continuare a versare i 3 assegni mensili che venivano incassati dalla figlia in possesso di una regolare delega.

La donna finisce in giudizio

Per aver nascosto la morte della madre la signora Giovannetti finisce in giudizio con l’accusa di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato (in 10 anni aveva incassato un totale di 150mila euro) e viene condannata a un anno e 10 mesi con sospensione della pena. La donna non aveva messo in atto nessun comportamento fraudolento limitandosi a non comunicare all’Inps il decesso della madre. L’Inps, che non rivceve comunicazione da parte dell’anagrafe dei decessi, aveva, così, continuato ad erogare le prestazioni.

La donna, ora, dovrà restituire quanto  percepito indebitamente.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.