Pensione obbligatoria prima dei 67 anni: ecco quando e per chi

I dipendenti pubblici che maturano un diritto alla pensione al compimento dei 65 anni, sono posti a riposo d’ufficio.

Le normative valide per i dipendenti del settore privato, non sempre sono le stesse di cui possono fruire i dipendenti pubblici e così, mentre un dipendente del settore privato può continuare a lavorare tranquillamente fino al compimento dei 67 anni di età, quelli del pubblico impiego, a volte, sono costretti al pensionamento a 65 anni. Vediamo perchè.

Pensionamento obbligatorio a 65 anni

Una nostra lettrice ci chiede:

Buongiorno. 

Vorrei sapere con certezza se io posso andare in pensione di vecchiaia , compiendo  a febbraio 2020,  65 anni e 44 di contributi.  Sono una dipendente statale , se volessi  potrei rimanere fino a 67 anni? O sono obbligata a uscire dal servizio avendo comunque 44 anni di contributi?
Grazie
 
Con la riforma della pubblica amministrazione del 2014 è stato abolito l’istituto del trattenimento in servizio e allo stesso tempo è stato posto l’obbligo, per le pubbliche amministrazioni di porre a riposo d’ufficio i dipendenti che al compimento dei 65 anni avessero maturato un qualsiasi diritto alla pensione. Il dipendente pubblico, quindi, che al compimento dei 65 anni ha maturato il diritto di accesso alla pensione anticipata (che richiede 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne) è costretto al pensionamento d’ufficio.
 
Nel suo caso, di conseguenze, avendo ampiamente maturato il diritto alla pensione anticipata, possedendo 44 anni di contributi, al compimento dei 65 anni vi è l’obbligo del pensionamento. Non può trattenersi in servizio fino al compimento dei 67 anni in base a quello che è stato stabilito con la riforma della pubblica amministrazione del 2014.

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.