Pensione Opzione donna: la penalizzazione anche con maggiori contributi? Le 3 variabili da considerare

Pensione anticipata Opzione donna nel 2020, con quali requisiti è possibile partecipare e le tre variabili che modificano la penalizzazione.

La pensione Opzione donna è stata prorogata anche nel 2020 con una modifica dei contributi. La modifica permette a molte lavoratrici escluse in prima battuta, la possibilità di aderire. Infatti, con la proroga i requisiti devono essere maturati entro il 31 dicembre 2019, Nello specifico l’art. 57 sostituisce le parole “il 31 dicembre 2018”  dalle seguenti: “il 31 dicembre 2019” e le parole “entro il 28 febbraio 2019” sono sostituite dalle seguenti: “entro il 29 febbraio 2020”. Rimane in vigore la finestra di uscita che è stabilita in 12 mesi per le lavoratrici dipendenti; 18 mesi per le lavoratrici autonome.

Pensione Opzione donna: maggiori contributi versati

Una lettrice chi ci ha posto la seguente domanda: 

Gentilissima dr.ssa Tortora,

leggo la risposta data a una lettrice in data odierna, in cui Lei precisa che la finestra di 12 mesi decorre dal raggiungimento di entrambi i requisiti, anagrafico e contributivo. Le chiedo dunque questa precisazione: avendo compiuto 58 anni a maggio 2019 ed essendo lavoratrice dipendente del settore pubblico da 39 anni, significa che già da maggio 2020 potrei essere in pensione?

Ritiene che i 39 anni di contributi, anziché i 35 minimi richiesti, possano contribuire a una minore penalizzazione dell’importo pensionistico? Ha per caso idea di quanto, sempre in termini percentuali, possano incidere 4 anni in più?

La ringrazio per il Suo impegno nel fornirci sempre informazioni aggiornate.

La saluto cordialmente. C. R.

Pensione Opzione donna e finestra di uscita

Si, lei può accedere alla pensione Opzione donna dal momento che matura entrambi i requisiti: 58 anni per le lavoratrici dipendenti e 35 anni di contributi; con una finestra di uscita di 12 mesi dalla maturazione dei requisiti.

Questo significa che riceverà l’assegno pensionistico a maggio 2020. La domanda la può inoltrare appena l’Inps invierà le circolari dispositive con le istruzioni per aderire.  Va ricordato che la pensione Opzione donna è calcolata interamente con il sistema contributivo e non sono considerati i periodi coperti da contribuzione figurativa (malattia e di disoccupazione NASPI).

In riferimento al calcolo dell’assegno pensionistico si devono considerare tre variabili.

Pensionamento con Opzione donna: finestra e nuovi requisiti

Prima variabile

È da considerare l’età di uscita anticipata; le lavoratrici che escono dal lavoro con questa misura avranno un coefficiente di trasformazione del montante contributivo superiore.

Seconda variabile

In questa variabile si deve verificare se la lavoratrice ha maturato un’anzianità contributiva di 18 anni entro il 1995, questo perché avrebbe diritto a mantenere il calcolo contributivo fino al 2011. Questa situazione con la scelta della misura pensionistica Opzione donna che prevede il calcolo dell’assegno pensionistico interamente con il sistema contributivo, il passaggio in questo caso il passaggio rischierebbe di decurtare in modo significativo l’assegno rispetto coloro che hanno meno di 18 anni di contributi entro il 1995.

Terza variabile

La terza e ultima variabile dipende dalla carriera lavorativa. Se la lavoratrice all’inizio della carriera ha goduto di retribuzione elevate l’impatto potrebbe essere ridotto o addirittura portare ad un risultato positivo.

In generale l’assegno pensionistico con l’Opzione donna può avere una riduzione che oscilla dal 25 al 30% rispetto all’ultima retribuzione.

Il mio consiglio è quello di recarsi all’Inps o ad un patronato di fiducia e chiedere una simulazione con questa misura, in modo da prendere la decisione in base alle esigenze personali.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”