Pensione Opzione donna nel 2020 con 35 anni di contributi e finestre, tranne per il comparto scuola

Pensione anticipata Opzione donna nel 2020: requisiti, contributi e finestre (escluse per il comparto scuola), tutte le ultime novità.

La proroga Opzione donna nel 2020 è stata confermata, si attende la pubblicazione della circolare Inps con le disposizioni attuative. La misura è stata prorogata con le stesse modalità della precedente ma ampliando la platea delle lavoratrici dipendenti e autonome; che potranno aderire se hanno perfezionato i requisiti entro il 31 dicembre 2019.

Pensione Opzione donna: requisiti 2020

La misura pensionistica Opzione donna nel  2020 avrà i seguenti requisiti:

  • 58 anni di età anagrafica per le lavoratrici dipendenti e 59 anni per le lavoratrici autonome;
  • un requisito contributivo di 35 anni.

I requisiti devono essere maturati entro il 31 dicembre 2019. Va ricordato che l’assegno viene erogato dopo una finestra di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e 18 mesi per le lavoratrici autonome, ad esclusione del comparto scuola. 

Requisito contributivo: 35 anni utili

Una lettrice ci pone la seguente domanda sui contributi utili nella misura pensionistica Opzione donna:

Buongiorno
ho più di 35 anni di contributi con gli anni universitari
riscattati. Compio 58 anni il 1° luglio
posso andare in pensione sapendo delle finestre di mobilità sono una
docente di liceo con un figlio disabile. Grazie. Attendo vs notizie

Opzione donna e Contributi figurativi

Il requisito contributivo richiesto è di 35 anni di contributi utili (52 settimane annue), valida la contribuzione obbligatoria, volontaria, da riscatto e figurativa, sono esclusi dal calcolo della contribuzione figurativa accreditata, i contributi per malattia e disoccupazione (NASPI). Per approfondimenti consigliamo di leggere: Pensione Opzione Donna: contributi utili, penalizzazione e cristallizzazione

Il riscatto contributivo che ha operato è valido ai fini del raggiungimento del requisito contributivo richiesto.

Finestre nella scuola

I dipendenti del comparto scuola non sono soggetti alle finestre di uscita ai sensi dell’art. 59 comma 9 della legge 449 del 27/12/1997 che stabilisce: “Per il personale del comparto scuola resta fermo, ai fini dell’accesso al trattamento pensionistico, che la cessazione dal servizio ha effetto dalla data di inizio dell’anno scolastico e accademico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre dell’anno”.

Pensione comparto scuola nel 2020

I dipendenti del comparto scuola per poter accedere alle varie misure pensionistiche, compresa l’Opzione donna, devono inviare domande di cessazione di servizio in base alle date comunicate dal MIUR annualmente. Di solito la domanda è effettuata nel mese di dicembre, quindi a giorni dovrebbero arrivare notizie in merito. Solo per quest’anno la domanda di cessazione dal servizio entro dicembre viene spostata per Opzione donna e Ape Sociale entro il 29 febbraio 2020.

Lo slittamento si è reso necessario in quanto per la proroga di queste due misure è ancora in fase di pubblicazione, infatti mancano le  circolari Inps attuative.

Conclusione

Come sopra espresso, i requisiti per Opzione donna prevedono che entrambi i requisiti: contributivo e anagrafico, siano stati perfezionati entro il 31 dicembre 2019. Se lei compie gli anni a luglio 2020, non rientra nella misura. Non sappiamo se poi nel 2021 l’Opzione donna sarà prorogata di nuovo.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”