Pensione per chi è senza lavoro: possibile a 63 anni?

Quali possibilità di pensione per chi è senza lavoro e ha 63 anni di età? Esploriamo le possibilità offerte dalla pensione con l’Ape sociale.

Esiste una pensione per chi è senza lavoro ed ha un’età troppo avanzata per avere la speranza di trovare una nuova occupazione? Una misura esiste, e prevede l’accesso proprio dei disoccupati che, però, devono essere in possesso di determinati requisiti contributivi, anagrafici e anche di “disoccupazione”. Vediamo come funziona la misure e a chi è rivolta.

Pensione per chi è senza lavoro

L’Ape sociale permette l’accesso al pensionamento dei lavoratori disoccupati. Lo permette anche la quota 41, ma quest’ultima misura, essendo dedicata soltanto ai lavoratori precoci coinvolge una platea di possibili beneficiari molto più ristretta. Proprio per questo motivo in questo articolo ci occuperemo esclusivamente dell’Ape sociale, che coinvolge un pubblico più ampio.

L’Ape sociale permette il pensionamento dei lavoratori disoccupati che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • almeno 63 anni
  • almeno 30 anni di contributi maturati
  • disoccupazione involontaria e che si sia terminata la fruizione dell’intera Naspi spettante da almeno 3 mesi

Chiarito questo, procedo a rispondere alle domande di due lettori che chiedono:

1)Ho 32 anni di contributi e 63 anni. Sono senza lavoro da 7 anni. Non posso fare nessuna domanda di pensione? Grazie

2) Ho maturato 35 anni di contributi ed ho compiuto i 63 anni a inizio gennaio. Sono senza lavoro da più di 2 anni, fino allo scorso anno percepivo la Naspi che ora è finita. Cosa posso fare per sperare in una pensione quanto prima?

Nelle risposte ai lettori prenderò in considerazione i requisiti che hanno indicato, quindi:

1)Se  7 anni, quando è rimasta senza lavoro, ha presentato domanda di Naspi e l’ha fruita per intero, se dopo la fruizione non è stata più occupata può presentare fin da subito domanda di pensionamento con l’Ape sociale.

2) Lei è in possesso di tutti i requisiti per presentare la domanda di pensione con l’Ape sociale, le consiglio, visto che a meno che non intervenga una proroga la misura andrà in scadenza il prossimo 31 dicembre, di presentare domanda di pensione quanto prima, a patto che dal termine della fruizione della Naspi (che da, appunto lo status di disoccupato per accedere all’Ape sociale) non abbia avuto altri lavori con contratto.

Consiglio la lettura dell’articolo di approfondimento sull’Ape sociale: Pensione Ape sociale: devo attendere fine della Naspi?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.