Pensione per disoccupati e copertura dei buchi contributivi, le alternative nel 2020

Pensione per disoccupati quali alternative ci sono e quali sono i requisiti richiesti, tutte le possibilità.

Il lavoratore con lo status di “disoccupato” è tutelato a livello pensionistico da varie misure pensionistiche. Analizziamo le varie possibilità rispondendo anche al quesito di un nostro lettore. 

Disoccupato e mancanza di contribuzione per Quota 100: cosa fare?

Buon giorno, ho quasi 63 anni e disoccupato. Non posso accedere a quota 100 perché ho 2 anni da riscattare per mancato lavoro, ma non posso farlo perché in quel periodo mi era scaduta l’iscrizione al centro impiego. Inutile sottolineare che alla mia età trovare un lavoro è un miraggio. Chiedo consiglio. Grazie, distinti saluti.

Riscatto contributi Inps

La normativa chiarisce che possono essere riscattati i periodi in cui il lavoratore è privo di occupazione successivi al 31 dicembre 1996. I periodi non devono essere coperti da nessun tipo di contribuzione (anche se figurativa).  Il requisito richiesto per poter accedere al riscatto è verificato dalla certificazione di inscrizione nelle liste di collocamento, allegata alla domanda. Se non risulta l’iscrizione come il nostro lettore non è possibile procedere con il riscatto contributi agevolato.

Per approfondimenti su questa misura, consigliamo di leggere: Buchi contributivi, il riscatto contributi una valida soluzione

Pensione per disoccupati

Analizziamo le varie misure che prevedono la possibilità di accedere come disoccupati nel 2020. Iniziamo con la pensione anticipata Ape Sociale prorogata anche nel 2020 e prevede per i disoccupati che hanno terminato di percepire l’indennità di disoccupazione (Naspi) almeno da tre mesi; di accedere a questa misura con i seguenti requisiti:

  • 63 anni di età;
  • 30 anni di contributi.

Per accedere alla proroga bisogna attendere che l’Inps pubblichi le circolari attuative con le istruzioni per accedere.

Pensione Quota 41

Anche la quota 41 prevede che il lavoratore che ha perso il lavoro e ha terminato di percepire l’indennità di disoccupazione da tre mesi può accedere alla Quota 41, con 41 anni di contributi di cui almeno un anno (52 settimane) versato prima del compimento del 19° anno di età (lavoro precoce).

Rendita Integrativa Anticipata Temporanea

Un’altra valida possibilità riguarda la possibilità per i lavoratori disoccupati di lunga durata di anticipare di circa 10 anni l’età pensionabile che attualmente è di 67 anni.

Questa misura è istituzionale e on ha scadenza, ma non è accessibile a tutti. Infatti, bisogna avere i seguenti requisiti:

  • i lavoratori devono cessare l’attività lavorativa;
  • lavoratori disoccupati per un periodo di 24 mesi;
  • lavoratori che raggiungeranno l’età anagrafica della pensione di vecchiaia entro i 10 anni successivi;
  • un requisito contributivo minimo di 20 anni di cui almeno 5 anni  versati in un fondo pensione. 

Quindi, se lei non ha aderito ad un fondo pensione non può accedere a questa misura.

Per approfondimenti: Pensione anticipata RITA: disoccupati 10 anni prima dell’età pensionabile

Conclusione

Le consiglio di rivolgersi ad un consulente previdenziale esperto e far valutare la sua posizione contributiva in modo da valutare la scelta più consona alle sue esigenze in base ai suoi requisiti. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”