Pensione piena o decurtata con l’anticipata?

Cosa accade a chi accede alla pensione anticipata con le regole della Legge Fornero? L’assegno pensionistico sarà intero o decurtato?

 Salve volevo chiedere io o 41 anni di lavoro e 55 di età come sarà la mia posizione io dovrei andare in pensione dal 1 gennaio 2021 ora cosa cambia e in aggiunta avrò la pensione piena o sarà decurtata? Grazie

 

A meno che non venga attuata nel 2020 la pensione con 41 anni di contributi per tutti indipendentemente dall’età che le permetterebbe il pensionamento fin da subito e, probabilmente senza penalizzazioni, per lei non cambia assolutamente nulla con l’introduzione della quota 100.

La pensione anticipata con requisiti legge Fornero che richiede 42 anni e 3 mesi di contributi per le donne e 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini, infatti, nonostante l’entrata in vigore della quota 100 il prossimo anno, resterà in vigore con le stesse regole in valide per il 2018 (verranno aggiunti solo i 5 mesi di aumento di età pensionabile per adeguamento all’aspettativa di vita Istat previsti dalla legge Fornero). Questo significa che potrà pensionarsi tranquillamente, così come previsto, il 1 gennaio 2021 senza alcuna decurtazione sull’assegno pensionistico.

Le penalizzazioni sulla pensione anticipata, infatti, per chi vi accede prima del compimento dei 62 anni sono state definitivamente abolite dalla Legge finanziaria 2017 permettendo a chi accede alla pensione anticipata di godere dell’assegno pieno e senza decurtazioni.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.