Pensione prima possibile 62 anni senza quota 100

Se non si vuole accedere alla quota 100, quali sono le possibilità di pensionamento più veloci per chi ha 62 anni di età? Scopriamo indagando la normativa di riferimento.

Anche se la quota 100 ha permesso il pensionamento di moltissimi lavoratori, non sempre rappresenta il giusto compromesso per lasciare il mondo del lavoro anche a causa del paletto che vieta il cumulo dei redditi da pensione con quelli da lavoro fino al compimento dei 67 anni. Molti lavoratori, infatti, vogliono accedere alla pensione con la consapevolezza di poter continuare a svolgere qualche lavoro per poter arrotondare l’importo dell’assegno previdenziale, con la paura che quest’ultimo sia insufficiente.

Pensione 62 anni senza quota 100

Un lettore ci scrive per chiedere:

Buongiorno, ho 62 e 39 anni di contributi. Assisto mio figlio invalido con legge 104 da diversi anni, essendo vedovo. So di avere i requisiti per accedere alla quota 100 ma vorrei andare in pensione con un’altra misura se è possibile perchè ho paura che con il solo assegno della pensione non riuscirò a far fronte alle spese per il mio mantenimento e per quello di mio figlio. Metto in conto che con l’avanzare dell’età avrò bisogno di un aiuto per lui ed ho paura che la sola pensione non basti. Siccome sono insegnante ed il mio lavoro mi permette di guadagnare anche bene con le ripetizioni private vorrei non escludere questa possibilità di guadagno anche quando sono in pensione. Quali possibilità ci sono entro breve, per me?

Escludendo la quota 100 per quest’anno possibilità di pensionamento per lei non ce ne sono. In ogni caso è allo studio la proroga dell’Ape sociale che le permetterebbe, il prossimo anno di accedere alla pensione visto che la misura richiede almeno 63 anni di età e almeno 30 anni di contributi per chi assiste un familiare con handicap grave in base alla legge 104.

L’anno prossimo, quindi, potrebbe accedere al pensionamento con questa misura, a patto che sia realmente prorogata dalla legge di Bilancio 2021. In caso contrario, se proprio rifugge all’idea di accedere con la quota 100 potrebbe continuare a lavorare per qualche altro anno e poi, chiedendo il congedo straordinario retribuito per 24 mesi, arrivare ai 42 anni e 10 mesi di contributi richiesti per accedere alla pensione anticipata Fornero grazie anche ai contributi figurativi spettanti nel 2 anni di fruizione del congedo.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.