Pensione Quota 100: con quanti anni di contributi e età pensionabile?

Che cos’è la pensione Quota 100 inserita nel contratto di Governo firmato da Salvini – Di Maio, tutte le novità.

Analizziamo la pensione Quota 100 inserita nel contratto di Governo firmato da Di Maio – Salvini, che prevedono non l’abolizione ma il superamento della Legge Fornero, rispondendo alla domanda di un nostro lettore:

Con quanti contributi versati ed a che età si può andare in pensione?….Qualcuno mi sa dare una risposta attendibile?… Grazie

Riforma pensioni: proroga Opzione donna, Quota 100 e Legge Fornero, firmato l’accordo Salvini – Di Maio

Pensione Quota 100, che cos’è

Nella riforma delle pensioni futura potrebbe trovare spazio la Quota 100, lo strumento con il quale verrà superata la Legge Fornero secondo le intenzioni del Centrodestra e del Movimento 5 Stelle (sempre se i due schieramenti riusciranno a trovare un accordo per governare).

Come funziona la Quota 100?

I dettagli della pensione Quota 100 non sono stati precisati. La misura prevede che il lavoratore potrà accedere alla pensione quando la somma dei contributi versati e l’età anagrafica arrivino a 100.

Non è l’unico requisito richiesto, saranno introdotti minimo di età anagrafica e minimo dei contributi versati.

La misura identifica anche un minimo contributivo di 41 anni tenendo conto anche i lavori usuranti.

Nelle varie indiscrezioni si è parlato di un minimo contributivo di 35 anni, in questo caso si potrebbe accedere alla pensione a 65 anni.

Il Sole 24 Ore, ha precisato che sarà istituito “ un minimo di 64 anni di età e non meno di 36 anni di contribuzione, con la possibilità di utilizzare un massimo di due anni coperti da contributi figurativi.

Bisogna attendere per sapere notizie certe, si parla di Quota 100, ma non si conoscono le modalità attuative.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.