Pensione Quota 100 con sospensione Naspi o legge Fornero, cosa conviene

Pensione Quota 100 con 62 anni di età e 38 di contributi, per chi fruisce della Naspi cosa prevede la normativa, bisogna uscire con legge Fornero?

L’ingresso della pensione Quota 100 ha creato molti dubbi e questioni non risolte in materia di ammortizzatori sociali. Molti i lavoratori che si trovano nella situazione di maturare i requisiti richiesti per Quota 100 (62 anni e 38 anni di contributi) durante la fruizione dell’indennità di disoccupazione Naspi. Analizziamo il quesito di un nostro lettore facendo chiarezza sulla normativa e sui vari punti ancora da chiarire.

Pensione Quota 100 e interruzione Naspi: convenienza

Le scrivo per maggior sicurezza per questa enorme insicurezza della quota 100. Sono stato assunto a novembre 1982 e ininterrottamente ho lavorato con poste italiane fino al 31 dicembre 2017, ho un anno di militare e sono nato a ottobre del 1953. Sono uscito a dicembre 2017 da poste con un premio proposto e ho accettato in quanto prossimo alla pensione della legge Fornero a 67 anni. Da febbraio percepisco la Naspi dall’INPS con contributi figurativi per 728 gg. La domanda che le pongo, mi conviene fare la domanda ora con quota 100 e naturalmente sospendere la Naspi o attendere di uscire con la vecchia legge Fornero? (Dovrei attendere per uscire fino a ottobre 2020). Grazie per la collaborazione e cordiali saluti.

Salve, sarei contento di conoscere con gratitudine il Vs parere alla mia mail in quanto siamo un gruppo di noi postali con la stessa problematica. Grazie e cordiali saluti

Pensione Quota 100 e interruzione Naspi automatica

Il titolare della Naspi rischia di vedersi interrotta l’erogazione dell’indennità di disoccupazione avendo maturato il diritto a pensione anticipata. Nel Dlgs 22/105 tra le cause di decadenza della prestazione, è previsto la maturazione del diritto a pensione di vecchiaia o pensione anticipata.

La normativa attuale prevede la che l’indennità Naspi cessa al perfezionamento della pensione di vecchiaia, 67 anni e 20 anni di contributi oppure al raggiungimento dei requisiti richiesti per la pensione anticipata di 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 e 10 mesi per le donne.

Inoltre, la cessazione della Naspi viene corrisposta dal momento in cui si verifica l’evento che lo determina. Prevede, inoltre, l’obbligo di restituire l’indennità che eventualmente si sia percepita oltre la data dell’evento interruttivo. Questo significherebbe che i lavoratori che stanno percependo la Naspi e hanno maturato i requisiti per Quota 100, potrebbero essere chiamati a restituire i ratei di Naspi percepiti dopo la maturazione del diritto alla pensione anticipata Quota 100

Quota 100 e Naspi: in attesa di chiarimenti

Attualmente, la corresponsione della Naspi cessa al perfezionamento di 66 anni e 7 mesi (67 anni dal 2019) e 20 anni di contributi oppure al raggiungimento di 42 anni e 10 mesi di contributi (41 anni e 10 mesi di contributi le donne) a prescindere dall’età anagrafica. Con l’approvazione del decreto-legge 4/2019, pertanto, anche il raggiungimento dei requisiti di 62 anni e 38 di contributi potrebbe dar luogo a decadenza dall’ammortizzatore sociale.

La cessazione dalla Naspi, peraltro, come noto si realizza dal momento in cui si verifica l’evento che la determina, con conseguente obbligo di restituire l’indennità che eventualmente si sia continuato a percepire oltre la data del verificarsi dell’evento interruttivo. Dunque, i lavoratori potrebbero essere chiamati a restituire i ratei di naspi percepiti dopo la maturazione del diritto a pensione con la quota 100. 

Su questo punto si attendono i chiarimenti dell’Inps e del Ministero del Lavoro.

Un altro punto da chiarire sono i tre mesi di finestra richiesti dopo la maturazione dei requisiti, cioè 62 anni di età anagrafica e 38 anni di contributi, se in questo lasso di tempo sarà corrisposta l’indennità Naspi e quindi la sospensione della Naspi decorre dalla prima data utile della pensione.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”