Pensione quota 100 e contributi figurativi: quali novità?

Quanti anni di contributi figurativi saranno concessi per accedere alla pensione con la quota 100 nel 2019? Quali sono le novità?

Salve. Io ho 40 anni di contributi di cui 37 versati e 3 figurativi per motivi di disoccupazione e 62 di età. Posso andare in pensione con quota 100? Grazie per la vostra risposta.

 

Inizialmente si era parlato di poter utilizzare, per il raggiungimento di 38 anni di contributi richiesti per l’accesso alla quota 100, solo di 2/3 anni di contributi figurativi. Nelle ultime bozze della misura, poi, questa limitazione è scomparsa.

In ogni caso, lei, per il raggiungimento dei 38 anni di contributi ha bisogno solo di 1 anno di contributi figurativi (gli altri 2, in ogni caso verranno utilizzati per il calcolo dell’assegno pensionistico).  Quindi è in possesso dei requisiti per accedere alla pensione quota 100 nel 2019 con la prima finestra disponibile che probabilmente sarà ad aprile 2019.

Contributi figurativi: quanti?

Ci sarà una limitazione nell’utilizzo dei contributi figurativi nel raggiungimento dei 38 anni di contributi necessari all’accesso della quota 100? Prima si parlava di un massimo di 3 anni, poi la limitazione è sparita. In ogni caso per avere la certezza di quanti contributi figurativi sarà possibile utilizzare per accedere alla misura bisognerà attendere il decreto attuativo della quota 100 in cui saranno descritte le modalità di accesso alla misura e quelle di presentazione della domanda.

Chiariamo, però, fin da subito che la limitazione riguarda soltanto il raggiungimento del requisito mentre per il calcolo dell’assegno sarà possibile utilizzare tutti i contributi figurativi in possesso del lavoratore così come già accade per tutte le altre prestazioni pensionistiche.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.