Pensione quota 100 niente scadenza anticipata, assicura il governo

Quota 100 non subirà una scadenza anticipata, il governo sopisce le polemiche alimentate dalla stampa.

Il governo è al lavoro, anche con l’aiuto delle parti sociali, per individuare una soluzione per la sostituzione di quota 100, in scadenza naturale il 31 dicembre 2021. Anche se delle voci avevano ipotizzato che la quota 100 avrebbe  potuto subire una scadenza anticipata ma il governo rassicura, la misura arriverà fino alla fine del 2021.

Quota 100 confermata

A chiarire i possibili dubbi sulla scadenza della misura è il sottosegretario al Welfare Di Piazza, rispondendo ad una interrogazione parlamentare sulle indiscrezioni stampa che davano come possibile una scadenza anticipata della quota 100.

Il sottosegretario ci ha tenuto a precisare che il governo sta studiando un modo per revisionare l’intero sistema previdenziale e la quota 100, al momento, non è a rischio specificando che “Penso tra tutte alla istituzione delle due Commissioni di lavoro l’una incaricata di studiare la gravosità delle occupazioni con il compito specifico di acquisire elementi conoscitivi a supporto delle valutazioni delle politiche statali in materia previdenziale, l’altra dedicata alla classificazione e comparazione, anche a livello europeo, della spesa pubblica nazionale per finalità previdenziali e assistenziali. Nelle commissioni hanno trovato posto, come è noto, le parti sociali, in primis i sindacati, nonché gli esperti del settore appartenenti a tutte le Istituzioni dello Stato competenti sulla materia. Le due Commissioni sono in fase avanzata di composizione e prestissimo inizieranno i lavori con un calendario che il Ministero che rappresento scandirà a ritmi serrati con richiesta di riscontri sistematici sul progress delle attività”.

Il prossimo incontro dell’esecutivo con le parti sociali è previsto per il 19 febbraio, data in cui si prenderanno decisioni anche sulla previdenza complementare: L’incontro ha lo scopo di mettere in atto una riforma strutturale dell’attuale previdenza obbligatoria ma solo dopo la scadenza della sperimentazione della quota 100.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.