Pensione Quota 100, solo per 3 anni come ponte per Quota 41 e stop alla legge Fornero

Pensione Quota 100 solo per 3 anni, come ponte per al Quota 41 con abolizione dei 5 mesi della legge Fornero, le ultime novità.

Pensione Quota 100, girano sul web tantissime notizie, e cresce la confusione tra i lavoratori. Analizziamo il quesito di un nostro lettore:

Salve io a marzo 2020 avrò 42 anni di contributi e a maggio 58 anni di età arriveremo quota 100 ho diritto ? Grazie anticipate della risposta buona giornata.

Pensione Quota 100, ci sarà nel 2020?

La Quota 100 ha due requisiti fissi: 62 anni di età e 38 anni di contributi. Per poter accedere alla Quota 100, bisogna raggiungere entrambi i requisiti. In un emendamento al disegno di legge di Bilancio prevede l’introduzione a partire da aprile 2019 della “quota 100”, ossia la possibilità di andare in pensione anticipata con 62 anni di età e 38 di contributi. Dal 2022 è prevista l’introduzione di “quota 41”, il requisito unico di contribuzione per il pensionamento anticipato a prescindere dall’età.

Pensione Quota 100 solo per 3 anni ponte per la Quota 41

Allo studio, avanza l’ipotesi di ingresso alla Camera con una sostanziale modifica: la Quota 100 con 62 anni e 38 anni di contributi, come ponte all’ingresso alla Quota 41, con 41 anni di contributi per tutti, con abolizione della legge Fornero. Questo significa che la Quota 100 durerà solo tre anni. Nell’ipotesi formulata, sono state previste anche di 3 mesi nel lavoro privato e 3+3 nel settore pubblico,

Quindi, si arriverà al 2022-2023, si arriverà al requisito unico per il pensionamento anticipato a prescindere dall’età, con 41 anni di contributi.

Ricordiamo che queste sono solo ipotesi, al momento la Riforma pensione è ancora allo studio. Bisogna attendere che la misura diventi definitivamente.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

 

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.