Pensione quota 41: assegno con sistema misto o contributivo?

L’assegno erogato con la quota 41 come viene calcolato? E quello erogato con la pensione anticipata? Facciamo un pò di chiarezza per chi ha confusione al riguardo.

L’assegno pensionistico erogato con la pensione quota 41, così come quello erogato con la maggior parte delle misure pensionistiche (con l’esclusione dell’opzione donna in cui viene calcolato esclusivamente con il metodo contributivo) viene calcolato nel seguente modo:
  • Per chi ha iniziato a lavorare dopo il 31 dicembre 1995 il calcolo della pensione sarà interamente contributivo.
  • Il calcolo retributivo resta per i contributi versati fino al 31 dicembre 2011 per chi aveva maturato 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.
  • Il calcolo retributivo per i contributi versati fino al 31 dicembre 1995 per tutti coloro che in tale data lavoravano ma non avevano maturato 18 anni di contributi.

Pensione quota 41: calcolo assegno

 
Un nostro lettore, preoccupato, ci scrive: “Spett.le Consulenza, volevo chiedere se il calcolo della pensione anticipata per precoci con 41 anni di servizio viene calcolata nel mio caso (primo servizio luglio 1978 e al 31/12/1995 avevo meno di 18 anni di servizio) con il sistema misto oppure è calcolata solamente con il sistema contributivo. Nel caso rimanessi ancora in servizio fino a raggiungere 42 anni e 10 mesi di servizio e prendessi tutto il congedo retribuito per assistenza al coniuge in stato di gravità ai sensi della legge 104, sarebbe diverso l’assegno mensile netto di pensione rispetto a quello che prenderei se uscissi con l’anticipo dei precoci con 41 anni di servizio?
Restando in attesa di una vs. cortese risposta, si porgono cordiali saluti.”.
Come specificato sopra, quindi, pur non avendo maturato 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995, le verranno calcolati con il sistema retributivo tutti i contributi versati entro tale data e con il sistema contributivo il resto dei contributi.
Se anche scegliesse di accedere alla pensione anticipata con 42 anni e 10 mesi fruendo di tutto il congedo straordinario retribuito il calcolo dell’assegno, non avendo i 18  anni maturati entro il 31 dicembre 1995, non cambierebbe. 
Ma in nessuno dei due casi l’assegno sarebbe calcolato interamente con il sistema contributivo.
 
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.