Pensione quota 41: per essere considerati precoci si può contare il servizio di leva?

I contributi figurativi per il servizio di leva possono essere conteggiati nei 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni richiesti per l’accesso alla quota 41?

Molte sono le domande che ci pervengono sulla pensione anticipata con quota 41 ed in particolare sul requisito da soddisfare per rientrare nella categoria del lavoro precoce, essenziale per accedere alla misura. Proprio a questo proposito un nostro lettore ci chiede:  Buongiorno ho 51 settimane di contributi versati prima dei 19 anni  considerando che poi ho iniziato il servizio militare per cui ho  interrotto il lavoro. La domanda è la settima che manca per raggiungere le 52 settimane di contributi può essere considerata nel servizio di leva?

Pensione anticipata quota 41

Purtroppo la risposta alla domanda è negativa: per essere considerati lavoratori precoci sono necessari 12 mesi di contributi versati prima del compimento dei 19 anni derivanti da lavoro effettivo. 

Poco importa, alla normativa, che il lavoro è stato interrotto per prendere parte alla leva obbligatoria, poichè sono considerati precoci soltanto coloro che hanno lavorato almeno 12 mesi, versando contributi, prima di compiere i 19 anni.

Non sono validi, per il raggiungimento del requisito, essenziale per accedere al pensionamento con quota 41,  i contributi figurativi, da riscatto o volontari poichè la misura è dedicata solo a coloro che hanno iniziato a lavorare in giovanissima età e hanno continuato a farlo per almeno 12 mesi. I contributi figurativi derivanti da servizio militare, di conseguenza, non possono essere presi in considerazione (anche perchè la cosa creerebbe una disparità di trattamento permettendo a quasi tutti gli uomini l’accesso discriminando le donne che non hanno prestato servizio di leva).


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.