Pensione sociale, anticipata o di vecchiaia con 26 anni di contributi?

Che tipo di prestazione spetta a 64 anni di età per chi è in possesso di 26 anni di contributi? Cerchiamo di capire.

Quando spetta l’assegno sociale e quando, invece, si può accedere alla pensione di vecchiaia o a quella anticipata? Chi è in possesso di qualche anno di contributi versati a quale prestazione può ambire, a quella assistenziale o a quelle previdenziali? Cerchiamo di fare chiarezza al riguardo.

Pensione, quale misura?

Una nostra lettrice ci scrive:

Salve desideravo sapere quando spetta la pensione sociale o pensione anticipata. Non è a 64 anni e 7 mesi. Ho 26 anni di contributi. Grazie

L’assegno sociale, che ha preso il posto della pensione sociale, spetta soltanto alle persone che si trovano in forte disagio economico e al compimento dei 67 anni non posseggono i requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia (e a nessuna altra forma di previdenza).

Per lei, che ha versato 26 anni di contributi, quindi, non spetta l’assegno sociale ma una pensione previdenziale, ovvero basata sul calcolo dei contributi versati.

Se vuole accedere ad un pensionamento anticipato può, entro la fine del 2019 chiedere l’anticipo pensionistico con l’Ape volontario (in scadenza il prossimo 31 dicembre) che richiede 63 anni di età ed almeno 20 anni di contributi versati. L’anticipo, erogato tramite prestito concesso dalle banche, andrà restituito al compimento dei 67 anni e maggiorato degli interessi con micro prelievi sulla pensione di vecchiaia.

In alternativa, se non ha contributi versati prima del 1 gennaio 1996, può accedere alla pensione anticipata contributiva che richiede 64 anni di età ed almeno 20 anni di contributi.  Per approfondire la misura è possibile leggere: In pensione a 64 anni con 20 anni di contributi: quali alternative si hanno?

L’alternativa è quella di accedere alla pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni. Altre alternative di pensionamento per lei non ce ne sono, purtroppo visto che tutte le altre forme previdenziali richiedono un numero di contributi maggiori rispetto a quello che possiede.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.