Pensioni 2019: scattano gli aumenti, ecco cosa si devono aspettare i pensionati

A gennaio scatta l’aumento delle pensioni in base l’indice di inflazione., chi ne avrà diritto e come, tutte le ultime novità.

A gennaio scatta l’aumento delle pensioni in base l’indice di inflazione che per quest’anno è stato stabilito all’ 1,1%. Un aumento molto atteso dai pensionati.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 26 novembre 2018 è stato pubblicato il decreto del ministero dell’Economia, elaborato in collaborazione con il ministero del Lavoro,  che definisce il tasso di adeguamento all’inflazione pari all’1,1%  da applicare alle pensioni in pagamento dal 1.1.2019.

Ciò cosa significa che gli assegni pensionistici aumenteranno anche se per una manciata di euro. D’altronde non si poteva attendere di meglio in quanto quest’anno l’inflazione è stata molto contenuta.

Quindi il tasso d’inflazione da applicare alle pensioni è del 1,1%, ma non per tutte.

Tasso di inflazione: come viene applicato

Il tasso di inflazione viene applicato per intero alle pensioni più basse, cioè a quelle inferiore a 3 volte il trattamento minimo che equivale a 1.540 euro lordi al mese. Ad esempio chi percepisce 1.000 euro al mese lordi, quindi al netto 858 euro riceverà un aumento pari a 11 euro lordi al mese, quindi 7 euro netti al mese. Quindi si tratta di un aumento che si aggira al di sotto delle 10 euro mensili.

L’applicazione del tasso d’inflazione viene ridotto se applicato a pensione medio alte. Infatti, per le pensioni che superano 3 volte il trattamento minimo e sono inferiori a 5 volte, quindi per le pensioni di importo comprese tra 1.540 e 2.560 euro, viene applicato il 90% del tasso d’inflazione, in questo caso lo 0,99%. In media l’aumento per questo tipo di pensione si aggira intorno ai 15 euro netti mensili.

Per le pensioni superiori a cinque volte il trattamento minimo, cioè di importo superiore ai 2.560 euro lordi mensili, il tasso d’inflazione applicato verrà ridotta al 75%, quindi sarà pari allo 0,825%. In questo caso, l’aumento della pensione è quasi di 16 euro netti al mese.

Blocco aumento 5 mesi età pensionabile 2019: pensione penalizzata?

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.