Pensioni anticipate: Di Maio evita di parlarne, ennesima promessa che non verrà mantenuta?

La riforma delle pensioni non sembra essere una priorità immediata del governo e i cittadini iniziano a preoccuparsi…

Novità sempre più altalenanti sulle pensioni anticipate e la quota 100 e 41 sembra allontanarsi sempre di più dalle speranze collettive. Salvini delega a Di Maio il compito di occuparsi della previdenza. L’attuale Ministro del Lavoro, dal canto suo rassicura e conferma che la quota 100, 41 e la proroga all’opzione donna si faranno.

La domanda che ora preme, però è quando? I lavoratori hanno fretta di vedere abolita la riforma Fornero e le intenzioni del governo al riguardo non sono affatto chiare.

SI era detto quota 100 subito, ma cosa si intende? Di Maio nelle interviste preferisce illustrare i suoi piani per dare lavoro ai giovani, del reddito di cittadinanza e del taglio delle pensioni d’oro non accennando minimamente alla riforma previdenziali e proprio per questo i cittadini iniziano a preoccuparsi sulle intenzioni al riguardo del Governo.

Lega - M5S riforma pensioni abolizione Legge Fornero

Il Sussidiario.net

Quali sono le priorità del Governo?

Al momento, quindi, la flessibilità in uscita non rientra nelle priorità immediate del governo e della maggioranza e le reali intenzioni sulla quota 100 e 41 sembra abbastanza nebulose visto che nelle ultime interviste rilasciate dal ministro del lavoro il tema previdenziale è stato volutamente evitato.

Un’ennesima promessa elettorale che rimarrà inattuata o, con impazienza stiamo correndo troppo aspettandoci che un governo appena insediato attui delle misure promesse in campagna elettorale a tempo di record?  Questo sicuramente no, ma almeno inserirle nella prossima Legge di Bilancio…

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.