Pensioni: con 60 anni di età e 42 anni di contributi conviene attendere la quota 100?

Perchè attendere di compiere i 62 anni per accedere alla quota 100 se è possibile andare in pensione prima con l’anticipata con requisiti legge Fornero?

Ho 60 anni di età e 42 anni di contributi quando andrò in pensione con quota 100 ?

 

Si è chiesto se le conviene davvero attendere la quota 100? Per accedere alla nuova misura, infatti, dovrà attendere di compiere 62 anni e, quindi, altri 2 anni maturando in tal modo 44 anni di contributi.

Ma fra 1 anno e 3 mesi potrebbe accedere alla pensione anticipata con requisiti riforma Fornero con 43 anni e 3 mesi di contributi. Mi chiedo, quindi, perchè dovrebbe puntare al pensionamento con la quota 100 se può accedere alla pensione 9 mesi prima con la pensione anticipata?

Nonostante la confusione che è stata diffusa dai media nell’ultimo periodo, infatti, non ci sarà un’abolizione della riforma Fornero e si potrà ancora accedere alla pensione anticipata tradizionale (così come alla pensione di vecchiaia a 67 anni). Probabilmente le affermazioni del governo che hanno spesso parlato di un superamento della legge Fornero hanno fatto, erroneamente, pensare che i pensionamenti con le misure attualmente in vigore dal 2019 non sarebbero stati più possibili mentre in realtà resteranno tutte in vigore (tranne l’Ape sociale che era sperimentale ed è in scadenza il prossimo 31 dicembre 2018).

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it 

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.