Pensioni: conguaglio e aumenti in arrivo nel mese di aprile, le novità

Le novità sull’assegno pensionistico dal mese di aprile, scatta l’aumento con la rivalutazione del 100%, arretrati e conguagli fiscali. Le date disponibili in ordine alfabetico.

Al galoppo per ritirare la pensione, questo è quello che è accaduto in questi ultimi giorni  negli uffici di Poste Italiane presenti su tutto il territorio nazionale. Eppure, l’organizzazione per evitare assembramenti c’era stata in largo anticipo. Poste Italiane aveva predisposto un piano ben preciso, al fine di erogare le pensione in sicurezza. Evitando il raggruppamento di persone, disponendo il pagamento delle pensioni in giorni prestabiliti in ordine alfabetico, per scongiurare il possibile rischio di generare nuovi contagi da Covid-19.

Ma, nonostante fosse stato predisposto un calendario che prevedeva il ritiro della pensione in ordine alfabetico, i pensionati si sono accalcati innanzi agli uffici postali. Mettendo a rischio la loro vita e, facendo sfumare tutte le norme di contenimento previste da decreto contro il Coronavirus, e non solo.

Pensioni: l’INPS chiarisce nessun rischio per maggio

C’è da dire che il presidente dell’INPS, si è premunito di precisare che l’Istituto non ha problemi di liquidità, quindi, smentito il possibile rischio che investiva l’erogazione degli assegni previdenziali. A maggio l’Istituto non corre alcun rischio sul pagamento delle pensioni.

Tuttavia sono presenti delle novità legate al mese di aprile. Infatti, dal mese di aprile dovrebbero scattare gli aumenti legati alla rivalutazione delle pensioni. Ciò significa che l’INPS dovrà calcolare i nuovi importi dei cedolini, applicando una rivalutazione pari al 100% su un assegno pensionistico fino a 4 volte il minimo.

I pensionati nel cedolino di aprile riceveranno un minimo di aumento legato all’adeguamento al costo della vita. Altra novità è l’accredito degli arretrati di gennaio, febbraio e marzo. Infine, nel mese di aprile cadono anche i conguagli fiscali.

Pensioni: quando è possibile ritirarla all’ufficio di Poste Italiane?

Infine, vi ricordiamo che il pagamento della pensione avviene attraverso l’accredito anticipato per i possessori del Conto Banco Posta, libretto di risparmio o Postepay Evolution. Inoltre, è importante rispettare l’ordine alfabetico prima di recarsi presso gli uffici postali per la riscossione della pensione. Al fine di evitare affollamenti e il diffondersi del contagio dell’epidemia da Coronavirus, è importante rispettare il seguente calendario, quale:

√dalla lettera A alla lettera B per il giorno 26 marzo;

√dalla lettera C alla lettera D per il giorno 27 marzo;

√dalla lettera E alla lettera K per il giorno 28 marzo;

√dalla lettera L alla lettera Q per il giorno 30 marzo;

√dalla lettera P alla lettera R per il giorno 31 marzo;

√dalla lettera S alla lettera Z per il giorno 1 aprile.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein