Pensioni oggi contributi sospesi: andranno pagati entro settembre

Pensioni oggi contributi sospesi: il termine del pagamento della prima o unica rata slitta al 16 settembre 2020, vediamo per quali categorie.

Pensioni oggi e contributi sospesi: con la circolare INPS numero 64 del 2020 l’istituto fa presente che la contribuzione sospesa a causa dell’emergenza Coronavirus dovrà essere posticipata e pagata o in unica soluzione entro il 16 settembre 2020 o dilazionata in 4 rate mensili di uguale importo.

Pensioni oggi contributi sospesi

In ogni caso, quindi, per chi ha sospeso i versamenti dei contributi a causa dell’emergenza sanitaria dovrà provvedere al versamento della prima rata il prossimo 16 settembre. Il termine di pagamento non riguarda soltanto le sospensioni previste dal DL Rilancio ma anche quelle disposte dal Decreto Cura Italia.

Pensioni oggi: chi ha beneficiato della sospensione del pagamento dei contributi? I primi soggetti beneficiari di una disposizione in tal senso sono i contribuenti di quella che ad inizio epidemia era considerata zona rossa; per queste categorie il pagamento dei contributi è stato sospeso dal 23  febbraio al 30 aprile dal decreto Cura Italia.

A beneficiare della sospensione anche tutte le categorie maggiormente colpite dal lockdown e dalla crisi economica ad esso associata come, ad esempio, agenzie di viaggi, imprese ricettive, alberghi, settori dello sport, dell’arte e della cultura, ma anche ristorazione, educazione ecc…). Queste categorie hanno goduto della sospensione dal pagamento dei contributi dal 2 marzo al 30 aprile.

Prima dell’intervento dell’INPS con la circolare in questione, queste categorie sarebbero state costrette al versamento dei contributi sospesi entro il 31 maggio ma con il DL Rilancio si è pensato bene di dilazione ancora un pò i termini di pagamento per dare respiro a chi si sta riprendendo solo adesso, e in modo abbastanza parziale, dal lockdown dagli effetti dell’isolamento imposto.

Si ricorda che tra le categorie ricomprese nella sospensione rientrano anche gi esercenti delle librerie che inizialmente non erano stati ricompresi tra i gruppi editoriali.

Inoltre per le federazioni sportive a livello nazionale e per altre categorie di associazioni sportive il periodo di sospensione subisce un’ulteriore Allungamento: inizialmente previsto fino al 31 maggio, ora viene prolungato al 30 giugno, ferma restando la data del 16 settembre per il versamento della prima o dell’unica rata a pagamento del periodo di sospensione.

Per qualsiasi notizia in ambito previdenziale è possibile consultare la categoria Pensioni News.

Si allungano i termini per pagare le cartelle esattoriali

La circolare dell’INPS, inoltre, informa anche dell’allungamento dei termini di pagamento delle cartelle esattoriali emesse dagli agenti di riscossione (e relatici avisi di addebito): inizialmente previsti dall’8 marzo al 31 maggio, vengono allungati fino al 31 agosto ricomprendendo tutte le scadenze di pagamento comprese nel periodo 8 marzo 31 agosto 2020.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.