Pensioni: quota 41 e finestra di 3 mesi, la domanda possibile dopo il 1° marzo?

Pensioni e quota 41, bisogna presentare due domande, la prima entro il 1° marzo di ogni anno e non oltre il 30 novembre, ecco cosa fare se si è in Naspi.

Pensioni: quota 41 e disoccupazioni in corso per poter fare domanda, come comportarsi in questi casi? La pensione quota 41 prevede la possibilità per i lavoratori che hanno perso involontariamente il lavoro di accedere al pensionamento se lavoratori precoci (lamento 52 anni di contributi prima del 19° anno di età) e 41 anni di contributi. La domanda dev’essere presentata entro il 1°marzo di ogni anno. Tra le pensioni, la quota 41 non ha scadenza e non ha un requisito anagrafico, fa parte delle pensioni news del 2020.

Pensioni: quota 41 e domanda entro il 1° marzo

Buongiorno, ho presentato domanda NASPI il 2/12/2019 dalla disoccupazione per fallimento fabbrica ed ho i requisiti per la quota 41, le chiedo siccome c’è la finestra de tre mesi per poi far domanda, e si fa solo il prima marzo, quand’è che dovrei sospendere la NASPI per accedere e far domanda ? Non vorrei sbagliare e rimanere senza nessun tipo di prestazioni economiche  senza non posso assolutamente ringrazio anticipatamente. Giovanni 

Gentilissimo Giovanni,

lei non può sospendere la Naspi, altrimenti perdere il diritto alla quota 41. Uno delle tutele di questa misura prevede che il lavoratore abbia finito di percepire l’indennità di disoccupazione da almeno tre mesi. Solo quando questo requisito sarà perfezionato, unitamente al lavoro precoce e i 41 anni di contributi si può fare domanda.

La domanda si fa entro il 1° marzo, ma può essere inoltrata anche non oltre il 30 novembre, le domande tardive, verranno accolte in base alle risorse finanziarie a disposizione.

Anche nel 2020 per i lavoratori che vogliono accedere alla pensione precoci quota 41 devono presentare due domande: la prima per la verifica della sussistenza dei requisiti, entro il 1°marzo e non oltre il 30 novembre 2020 (istanza tardiva);  la seconda domanda per pensione anticipata quota 41 va prodotta alla maturazione effettiva di tutti i requisiti.

Le consiglio di rivolgersi ad un patronato e con loro controllare la sua posizione contributiva per poter inoltrare domanda dopo aver maturato i requisiti richiesti, anche se dopo il 1° marzo, l’importante che non superi il 30 novembre 2020; perchè oltre questa data non saranno accettate. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”