Pensioni: quota 41 per tutti dal 2021, la proposta di Salvini ritorna, le ultime novità

Pensioni Quota 41 ultime novità: ritorna la proposta di Salvini, per tutti senza vincoli e paletti, solo con 41 anni di contributi dal 2021.

Pensioni quota 41 ultime novità, dal 2021 per tutti, ritorna la proposta di Matteo Salvini, leader della lega. Ieri nella presentazione del libro di Claudio Durigon “La libertà di andare in pensione” e come sottotitolo “Come quota 100 ha cambiato il  sistema previdenziale”, Salvini è intervenuto è ha ribadito che la quota 100 è giusta ed è orgoglioso di averla approvata; e ribadisce l’importanza di approvare la quota 41 per tutti. La pensione anticipata Quota 41 destinata ai lavoratori precoci fa parte delle pensioni news del 2020 e non ha scadenza. 

Pensioni quota 41: la proposta di Salvini

Il leader della Lega, ha sottolineato che la riforma quota 100 è solo la prima tappa di un lungo percorso che la Lega intende attuare, questo cammino si doveva concretizzare anche con la realizzazione della Quota 41 aperta a tutti senza vincoli e paletti.

Salvini: soddisfatto della Quota 100

Salvini, nella presentazione, fa notare quando sia stata importante la pensione anticipata quota 100 e questo è solo il primo step, a seguire una rivoluzione del sistema previdenziali a favore dei lavoratori, anche considerando l’emergenza in atto che ha bloccato l’intero sistema economico dell’Italia.

La Quota 100, secondo il leader, è stata fondata sulla libertà di scelta, che ha permesso ai singoli lavoratori di poter accedere alla quiescenza prima del tempo, senza entrare nella “gabbia della Fornero”, cosi Salvini ha definito la riforma Fornero.

La pensione quota 100 ha liberato trecentomila posti di lavoro, lasciando spazio ai giovani e percependo una pensione dignitosa e soprattutto senza penalizzazioni sull’assegno, calcolata come una normale pensione.

Il sistema pensionistico dovrebbe cercare soluzione per permettere ai lavoratori di accedere alla pensione senza danni e penalizzazioni, i sacrifici di una vita lavorativa devono essere premiati e non buttati via.

Salvini, sempre durante la presentazione, si dice davvero fiero di aver attuato la pensione anticipata quota 100 fin da subito, perché l’impegno preso con i cittadini è stato rispettato, almeno finché lui è stato al Governo. Poi lancia una frecciatina al nuovo Governo sul ritardo nell’attuazione delle norme contenute nel decreto Rilancio a favore delle famiglie e le imprese, troppa burocrazia che non soddisfa i cittadini. Lo stesso Recovery Fund prevede che i contributi vengano versati una volta approvato il bilancio europeo, quindi, il prossimo anno. Forse, troppo tardi, l’Italia non può aspettare.

Pensioni: quota 41 oggi, cosa prevede?

La pensione anticipata Quota 41 prevede la possibilità per i lavoratori precoci (coloro che hanno maturato almeno un anno di contributi prima del diciannovesimo anno di età) di accedere al pensionamento a prescindere dall’età anagrafica con 41 anni di contributi a patto che appartengono ad una delle seguenti tutele:

  • lavoratore disoccupato che ha finito di percepire l’indennità di disoccupazione da tre mesi;
  • lavoratore invalido con una percentuale del 74%;
  • lavoratore caregiver, che assiste il familiare con handicap grave da almeno sei mesi;
  • lavoratore che svolge mansioni gravosi o usuranti.

Secondo la proposta della Lega, la quota 41 nel 2021 dovrebbe essere solo con 41 anni di contributi a prescindere dell’età anagrafica, senza categorie di tutele e senza lavoro precoce; 41 anni di contributi per il leader della Lega sono sufficienti per accedere alla pensione.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”