Pensioni senza limiti di età: quali sono e quando è possibile accedere

Quali sono le prestazioni pensionistiche a cui si può accedere senza limiti di età?

Ci sono moltissimi lavoratori che arrivano a poter accedere alla pensione senza dover compiere l’età prevista per l’accesso alla pensione di vecchiaia. Molti forse non sanno quali sono le possibilità che le varie leggi previdenziali offrono di pensionamento senza la maturazione di un’età minima e in questo articolo cercheremo di riassumerle.

Pensione anticipata ordinaria

La pensione anticipata si può richiedere senza la maturazione di un’età anagrafica minima, basta maturare i contributi richiesti per ‘accesso che ad oggi sono:

  • 41 anni e 10 mesi per le donne
  • 42 anni e 10 mesi per gli uomini

Dal 2019 tale requisito subirà un aumento di 5 mesi e successivamente dovrebbe aumentare di 3 mesi ogni biennio a partire dal 2021.

Pensione di anzianità in totalizzazione

Anche attraverso la totalizzazione è possibile accedere a una pensione senza vincoli di età: sommando gratuitamente i contributi versati in gestioni diverse è possibile raggiungere la pensione anticipata con 40 anni e 7 mesi ( che nel 2019 diventeranno 41 anni) ma per accedere alla prestazione bisogna attendere, dalla data di maturazione dei requisiti, una finestra di 21 mesi.

Quota 41 lavoratori precoci

Per i lavoratori precoci, coloro coloro che possono vantare 12 mesi di contributi versati prima del compimento dei 19 anni di età derivanti da lavoro effettivo, c’è la possibilità di accedere alla quota 41 con 41 anni di contribito (che nel 2019 diventeranno 41 anni e 5 mesi) se appartenenti a determinate categorie protette: disoccupati, invalidi in misura almeno pari al 74%, caregiver (coloro che assistono, da almeno 6 mesi, un familiare entro il 2° grado convivente, con handicap grave) e addetti ai lavori gravosi. Il beneficio non ha scadenza ed è strutturale.

Pensione con 41 o 42 anni di contributi senza limiti di età

E’ una proposta allo studio del governo che vorrebbe estendere la possibilità di poter accedere alla pensione anticipata con 41 (o 42 anni) di contributi a tutti senza vincoli di età, possibilità ora riservata ai soli lavoratori precoci.

Assegno di invalidità

pensioneL’assegno ordinario di invalidità è una prestazione pensionistica che può essere ottenuta senza limiti di età da tutti coloro che possiedono una riduzione della capacità lavorativa superiore a 2/3.

Per l’accesso è necessario essere in possesso di:

  • almeno 5 anni di contributi;
  • almeno 3 anni di contributi versati nell’ultimo quinquennio;
  • un’invalidità superiore ai 2/3, ossia la riduzione della capacità lavorativa a meno di 1/3.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.