Pensioni ultima ora: tagli ai trattamenti sopra i 1500 euro?

Pensioni ultima ora: è vero che le pensioni di importo superiore a 1500 euro saranno tagliate? Quanto c’è di vero nelle ipotesi che terrorizzano i pensionati?

Pensioni ultima ora: in questo periodo di emergenza sanitaria a causa dell’epidemia da coronavirus, si è tornato a bersagliare gli importi delle pensioni con ipotesi di tagli e contributi di solidarietà. Ma quanto c’è di vero e quanto sono applicabile le ipotesi

Pensioni ultima ora: tagli sopra i 1500 euro?

La proposta ultima viene da un sindaco ma anche Elsa Fornero aveva ipotizzato quello che viene chiamato contributo di solidarietà richiesto ai trattamenti pensionistici più alti. I pensionati, non sapendo poi,cosa sarà attuato o meno leggendo queste notizie si preoccupano.

L’ultima proposta viene dal sindaco di Fara Sabina, Davide Basilicata che ipotizza un contributo di solidarietà sui trattamenti pensionistici che hanno importo superiore ai 1500 euro netti mensili. Ma solo per le pensioni, anche per gli stipendi dei dipendenti pubblici per aiutare gli altri lavoratori in difficoltà.

La proposta, ovviamente, ha scatenato un mare di polemiche dopo che nei giorni scorsi era circolata la notizia che nella Repubblica di San Marino era stato adottato un provvedimento di questo genere proprio sulle pensione a partire da importi superiori ai 1500 euro. Taglio momentaneo, si è parlato di 4 mesi per San Marino, ma comunque una riduzione.

Il sindaco di Fara Sabina ha parlato, diplomaticamente, di un trasferimento temporaneo del reddito da pensionati e pubblici dipendenti ad autonomi che si trovano in difficoltà. Solo per due o tre mesi, o al massimo per 6 mesi, puntualizza il sindaco Basilicata nel lungo messaggio Facebook in cui illustra la sua proposta.

Si tratta di una proposta molto coraggiosa che probabilmente gli è costata l’antipatia di migliaia di pensionati che non hanno alcuna intenzione di rinunciare a parte del proprio assegno, anche se si tratterebbe di una parte piccolissima, in favore di chi è in difficoltà.

Taglio alle pensioni Elsa Fornero

Pensioni ultima ora: anche Elsa Fornero, in un’intervista di qualche giorno fa aveva parlato di un possibile taglio alle pensioni. L’ex ministro aveva negato la possibilità di una possibile sospensione dei pagamenti delle pensioni a causa dell’emergenza sanitaria ma parlando del taglio aveva ipotizzato che si potrebbe richiedere  un contributo di solidarietà alle pensioni più alte.

La Fornero, però, non ha approfondito il tema tagli sostenendo che in questo momento la cosa importante è tornare a lavorare per far riprendere la produzione in Italia, in questo modo, permettendo all’economia italiana di ripartire, ha rassicurato, non si dovranno intaccare redditi e pensioni.

Conclusioni

Ci sentiamo, in questo frangente, di tranquillizzare tutti i nostri lettori: al momento nessun taglio è stato previsto sulle pensione, neanche sugli importi più alti. Soprattutto è importante sottolineare che queste proposte non vengono dall’esecutivo che, tra l’altro, non ha mai parlato di far pesare la crisi economica sulle spalle degli italiani più di quanto stia già facendo il COVID-19.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.