Calcolo pensione lavoratori autonomi

-
03/07/2020

Calcolo pensione lavoratori autonomi secondo i tre sistemi previsti dal nostro sistema previdenziale: ecco i fattori da considerare.

Calcolo pensione lavoratori autonomi

Come effettuare il calcolo pensione lavoratori autonomi? Come per i lavoratori dipendenti anche per i lavoratori autonomi, il calcolo dipende da molte variabili. Il parametro da considerare è l’anzianità contributiva e il fattore temporale del versamento dei contributi. Il calcolo pensione per tutti i lavoratori ha subito un radicale cambiamento con la riforma pensione Fornero – Monte, inserendo l’adeguamento all’aspettativa di vita dell’età pensionabile e creando un nuovo sistema di calcolo: il sistema misto dovuto da una fusione del sistema retributivo e contributivo, applicabile in base al fattore temporale del versamento dei contributi. 

Calcolo pensione lavoratori autonomi: tre sistemi in vigore

Questa riforma ha mutato in modo radicale il nostro sistema previdenziale. Per poter effettuare il calcolo pensione bisogna considerare i tre sistemi attualmente in vigore nel pacchetto pensioni news: retributivo, contributivo e misto. Per effettuare il calcolo pensione lavoratori autonomi bisogna verificare dall’estratto contributivo le date dei versamenti dei contributi. Ecco i tre sistemi attualmente applicati per il calcolo pensione.

Sistema retributivo

Il sistema retributivo chiamato anche sistema a quote, prevede che il lavoratore al 31 dicembre 1995 ha maturato almeno diciotto anni di contributi, può effettuare il calcolo pensione fino al 2011 con il sistema retributivo e dal 1° gennaio 1996 con il sistema contributivo. Questo sistema è rapportato su tutte le retribuzioni e risulta molto conveniente e si suddivide in due quote: A – B.


Leggi anche: Pensioni Pepp, c’è l’ok alla previdenza integrativa portabile in Europa

Per approfondire: Sistema retributivo e quota A – B

Sistema contributivo

Il calcolo pensione con il sistema contributivo può risultare penalizzante se la carriera lavorativa è stata discontinua. Il sistema contributivo si applica ai lavoratori  chi ha iniziato a lavorare dopi il 31 dicembre 1995.

Per approfondire: Sistema contributivo dalla Riforma Fornero

Sistema misto

Il calcolo pensione con il sistema misto integra il sistema retributivo e contributivo, una fusione fra i due sistemi e prevede che:

fino al 31 dicembre 1995 l’assegno è calcolato con il sistema retributivo e poi successivamente il contributivo: per chi al 31 dicembre 1995 lavorava ma non ha maturato diciotto anni di contributi. 

Per approfondire: Sistema misto (retributivo più contributivo)