Contributi Inps deducibili dal reddito, ma chi non ha un reddito?

-
27/07/2020

Contributi Inps deducibili nella dichiarazione 730 alla voce “oneri deducibili”, ma per chi non ha redditi da dichiarare, ha uno sconto diverso?

Contributi Inps deducibili dal reddito, ma chi non ha un reddito?

I contributi Inps versati volontariamente sono a totale carico del lavoratore che intende raggiungere i requisiti per la pensione. I contributi Inps volontari possono essere pagati solo su autorizzazione dell’ente previdenziale. Bisogna presentare richiesta all’Inps in modalità telematica. Il versamento non è può essere effettuato in un unica soluzione ma considera i periodi correnti, nello specifico quattro trimestri ogni anno e il pagamento deve essere effettuato entro il trimestre solare successivo a quello di riferimento. 

Contributi Inps deducibili e autorizzazione 

Il rilascio dell’autorizzazione da parte dell’Inps è subordinata all’interruzione o cessazione del rapporto di lavoro. Questo significa che possono presentare richiesta di versamento dei contributi volontari coloro che non lavorano  o hanno perso il lavoro. L’autorizzazione dell’Inps non decade mai anche se i contributi non vengono versati e possono essere ripresi in qualsiasi momento, non bisogna inviare una nuova autorizzazione all’ente. 

I contributi volontari sono validi a tutti gli effetti per il diritto e la misura, sono equiparati ai contributi obbligatori. Sono validi sia per la pensione di vecchiaia, sia per quella anticipata o per qualsiasi forma pensionistica attualmente in vigore rientrante nel pacchetto pensioni news


Leggi anche: INAIL, i minimali e i massimali retributivi del 2021 restano invariati

Deducibili dal reddito, ma per chi non ha un reddito?

Un lettore ci scrive:

“Buongiorno,

ho letto sul Vs. sito l’articolo che i contributi sono deducibili dal reddito ma per la richiesta all’inps e per  il versamento è necessario aver lasciato il lavoro.

Ma se non ho nessun reddito come faccio a detrarre i contributi volontari?

Ho solo dei redditi su fabbricati lasciati in eredità ma non raggiungono gli €. 8.000,00 richiesti.

Perdo tutto? O c’è qualche possibilità?

Grazie”

Il costo sostenuto dei contributi volontari, possono essere inseriti nella dichiarazione dei redditi annuali alla voce “oneri deducibili”. 

Nel suo caso se non presenta la dichiarazione dei redditi, non può scaricare la quota di onere deducibile. Non c’è nessun altro modo, sostiene interamente il costo per il periodo di contributi volontari richiesto al fine di conseguire il pensionamento. 

Per capire il calcolo e la convenienza, consiglio di leggere: Contributi volontari utili al pensionamento: calcolo e costo