Liquidazione TFS pensione anticipata e quota 100: l’attesa

-
01/06/2020

Quanto deve attendere un dipendente del pubblico impiego per ricevere il TFS spettante dopo il pensionamento? Vediamo le diverse tempistiche.

Liquidazione TFS pensione anticipata e quota 100: l’attesa

Uno dei capitoli più citati nelle pensioni news dei lavoratori del settore pubblico riguarda, certamente, la liquidazione del TFS spettante. I dipendenti del pubblico impiego, infatti, sono costretti ad attendere da un minimo di 12 mesi ad un massimo di 6 anni per vedersi liquidare le somme spettanti a titolo di trattamento di fine servizio.

Liquidazione TFS pensione

Un lettore scrive per chiedere:

Buongiorno,sono un dipendente del pubblico impiego (Azienda Sanitaria Locale). Secondo i miei calcoli dovrei andare in pensione con i requisiti di anzianità previsti dalla legge Fornero (42 anni e 10 mesi di contribuzione, giusto?) a decorrere dal 01/09/2022. Chiedo cortesemente di sapere quando, in tale evenienza, mi verrebbe erogato il TFR/TFS.
In alternativa, avendo già maturato attualmente i requisiti previsti con la cosiddetta “quota 100” sto valutando la possibilità, facendone richiesta entro questo giugno 2020, di collocamento in quiescenza con decorrenza dal 01/01/2021. In quest’ultimo caso, quando mi verrebbe liquidato il TFR/TFS?
Grazie infinite

Per i dipendenti pubblici l’attesa per la liquidazione del TFS varia in base alla motivazione che ha portato alla cessazione del rapporto di lavoro:

• se la cessazione è involontaria (licenziamento, pensione di vecchiaia, collocamento a riposo di ufficio, scadenza contratto a termine) il TFS viene liquidato dopo 12 mesi più 90 giorni necessari all’INPS per la gestione della pratica

• se la cessazione del rapporto di lavoro è volontaria (dimissioni, anche per accedere a qualsiasi tipo di pensione anticipata) il TFS viene liquidato dopo 24 mesi più 90 giorni necessari all’INPS per la gestione della pratica

• per coloro, infine, che presentano dimissioni per accedere alla pensione con quota 100 l’attesa dei 12 mesi inizia a decorrere dal compimento dell’età ordinamentale per accedere alla pensione di vecchiaia (nel 2020 67 anni).


Leggi anche: Reddito di cittadinanza e bonus Inps autoimpiego: i requisiti

Nel suo caso, quindi, se accede alla pensione anticipata dal 1 settembre 2022, la liquidazione del TFS potrebbe avvenire entro la fine del 2024. Se, invece, decide di accedere al pensionamento con la quota 100 dal 1 gennaio 2021 la liquidazione del trattamento di fine servizio le spetterà 15 mesi dopo il compimento dell’età necessaria per accedere alla pensione di vecchiaia.