Pagamenti pensioni febbraio 2023, quando arriva la rata: le date

-
21/01/2023

Pagamenti pensioni febbraio 2023, quando arriva la rata: le date

Sono in arrivo i pagamenti delle pensioni di febbraio 2023, e sembra che non sarà in ritardo come è accaduto per il mese di gennaio 2023 a causa delle festività natalizie.

È anche un mese cruciale, visto che da febbraio 2023 scatta la seconda fase delle rivalutazioni pensionistiche, quelle per chi ha una pensione superiore a 2000 euro al mese.

Pagamenti pensioni febbraio 2023, quando arriva la rata: le date

La buona notizia è che, non cadendo di sabato o di domenica, la data ufficiale del pagamento delle pensioni di febbraio 2023 sarà il 1° febbraio 2023, ma solo per chi provvede ad accreditarlo per via bancaria o postale.

Secondo quanto previsto dal Testo Unico Bancario, si potrà avere l’accredito bancario entro due giorni lavorativi massimo, altrimenti bisognerà contattare la propria banca di riferimento e sollecitare.

Proprio per quanto disposto dal TUB il mese di gennaio è stato purtroppo disposto questo increscioso ritardo per tutti coloro che hanno una pensione INPS o altri assegni a carico dell’ente previdenziale.

Il caso dei pagamenti pensioni di gennaio 2023

Nel mese di gennaio 2023 molti pagamenti sono stati effettuati con un enorme ritardo: l’erogazione è stata infatti disposta al 3 gennaio 2023.

Una data davvero lunga, ma giustificabile dal fatto che:

  • il 31 dicembre 2022 era giorno prefestivo (sabato),
  • il 1 gennaio 2023 era giorno festivo (domenica e Primo dell’anno).

In giorni del genere banche e poste non possono procedere ai pagamenti delle pensioni, anche se tramite conto corrente bancario. Dato anche il periodo festivo, è stato deciso anche dall’ente previdenziale di pagare le pensioni in data martedì 3 gennaio 2023.

Una situazione analoga è avvenuta nel 2022, con il pagamento delle pensioni il 4 gennaio 2022, un martedì anche quello.

Se non si vuole rischiare di dover attendere troppo, basta informarsi accedendo alla propria Area Riservata sul sito dell’INPS con le credenziali SPID, CIE, CNS. Dovrai andare alla sezione “Cedolino Pensione“, entrare nell’area del cedolino e cliccare su “verifica pagamenti”.

Pagamenti pensioni febbraio 2023, le date per le Poste

Per tutelare la sicurezza e l’ordine dei pensionati e dei servizi postali, il pagamento delle pensioni di febbraio, a partire dal 1° febbraio, vengono scaglionati in ordine alfabetico su diverse giornate in base alla lettera iniziale del proprio cognome.

Seguendo l’ordine disposto nei mesi precedenti, il calendario per il pagamento delle pensioni di febbraio in contanti dovrebbe essere il seguente:

  • mercoledì 1° febbraio, per i cognomi dalla A alla C;
  • giovedì 2 febbraio, per i cognomi dalla D alla K;
  • venerdì 3 febbraio, per i cognomi dalla L alla P;
  • sabato 4 febbraio (solo mattina), per i cognomi dalla Q alla Z.

Ricordiamo che questo servizio permette il pagamento delle pensioni in contanti, ma solo presso gli uffici di Poste Italiane, a patto di rispettare lo scaglionamento su diverse giornate. L’erogazione in contanti risente ovviamente le leggi in vigore sul massimo importo erogabile in contanti presso ATM e sportelli bancari e postali, ad oggi fissato a 5000 euro con le ultime modifiche della Manovra di Bilancio 2023.


Leggi anche: Concorsi pubblici 2023, 40.000 assunzioni per Trenitalia: come essere assunti, quanto si guadagna, che diploma serve, quando scade

La rivalutazione per il mese di febbraio 2023

Previsto per il mese di febbraio, nei pagamenti delle pensioni, l’introduzione dell’aumento dovuto alla rivalutazione, che sarà del 7,3% anche se l’incremento effettivo sarà del 5,3% dal momento che un ulteriore 2% viene pagato già dal novembre scorso.

Per il mese di febbraio è stato disposto per tutte le pensioni con rata mensile superiore a 2101 euro lordi. Per tutti gli importi inferiori la rivalutazione era già stata disposta a gennaio 2023.