Pensione anticipata a 54 anni di età e 20 di contributi, le possibilità

-
17/05/2020

Pensione anticipata a 54 anni di età e 20 anni di contributi, quali possibilità ci sono considerando le prospettive attuali.

Pensione anticipata a 54 anni di età e 20 di contributi, le possibilità

La pensione anticipata a 54 anni è un obiettivo di molti lavoratori, attualmente in vigore nelle pensioni news 2020 ci sono alcune misure pensionistiche che lo permettono se si raggiungono determinati requisiti e con particolari tutele. Una lettrice ci chiede se può accedere alla pensione con 54 anni di età e 24 anni di contributi. Esaminiamo quali possibilità ci sono di uscita dal lavoro. 

Pensione anticipata a 54 anni 

Uscire dal lavoro a 54 anni è molto difficile, anche se per le donne ci sono più tutele, ma nessuna delle misure che le illustrerò permette l’accesso a 54 anni. Ma andiamo per ordine e verifichiamo tutte le possibilità.

Pensione Opzione donna: questa misura è stata prorogata per tutto il 2020 e sicuramente sarà rinnovata anche nel 2021, si parlava di renderla una misura definitiva. Permette l’accesso alle lavoratrici dipendenti con 58 anni di età e le lavoratrici autonome con 59 anni di età e un requisito contributivo di 35 anni.

Attualmente, entrambi i requisiti devono essere maturati entro il 31 dicembre 2019. Se questa misura sarà resa definitiva o prorogata annualmente, per le lavoratrici che vogliono anticipare la pensione circa 8/9 anni è una valida opportunità. Bisogna considerare che questa misura fa parte delle pensioni contributive in quanto è calcolata interamente con il sistema contributivo, inoltre considera solo i contributi utili escludendo dal calcolo quelli figurativi per malattia e indennità di disoccupazione Naspi.

Un’altra misura che permette di uscire dal lavoro con la pensione anticipata con la rendita (Rendita Integrativa Temporanea Anticipata), si tratta di una misura anticipata che si divide in due casistiche:

Pensione anticipata per massimo di 5 anni

• Cessazione del rapporto di lavoro (autonomo o dipendente)
• Non più di 5 anni alla maturazione dell’età per la pensione di vecchiaia (accessibile dal 2020 a 62 anni)
• Requisito contributivo minimo di 20 anni
• 5 anni di partecipazione al sistema di previdenza complementare.

Anticipo massimo di 10 anni

• Inoccupazione superiore a 24 mesi (successiva alla cessazione del lavoro)
• Non più di 10 anni alla maturazione dell’età per la pensione di vecchiaia (accessibile dal 2020 a 57 anni)
• Requisito contributivo minimo di 20 anni
• 5 anni di partecipazione al sistema di previdenza complementare.

Per accedere alla pensione anticipata bisogna aver aderito per tempo ad un fondo pensione almeno da cinque anni, logicamente più è alto il valore accumulato nel fondo più è alta la rendita che si percepirà al momento di uscita dal lavoro. 


Leggi anche: Pensioni anticipate e APE sociale dai 63 anni: requisiti e vincoli, ecco chi rientra nella proroga della LdB20201

Questa misura non ha finestre di uscita, si percepisce dal momento che viene accettata la pratica. 

Da considerare che lei adesso ha 54 anni e se lavora ancora, le consiglio di valutare l’adesione ad un fondo di previdenza complementare, indipendentemente dalla scelta che farà al momento della maturazione dei requisiti richiesti. 

Sicuramente ci saranno varianti con la riforma pensioni 2021, va precisato che la quota 100 non sarà rinnovata, ma si sta valutando una nuova forma pensionistica a sostituzione, quindi, ci potrebbero essere nuovi scenari pensionistici.